Home Page Business

Google investe 900 milioni per la trasformazione digitale delle PMI italiane

Italia Digitale è il nuovo programma pensato per la digitalizzazione del Paese. Comprende formazione, strumenti e assistenza personalizzata: ecco i dettagli

Alt text

L’emergenza sanitaria ha avuto numerosi effetti collaterali sul sistema imprenditoriale italiano, portando molte aziende ad avere crisi di liquidità, che a loro volta hanno causato una riduzione di alcuni investimenti, come quelli dedicati alla trasformazione digitale. Fortunatamente a partire dalla Fase 2, la situazione è migliorata: le aziende hanno ripreso ad operare e investire.

In questo contesto, il Governo ha stanziato diversi fondi per sostenere la ripartenza, attraverso il Decreto Cura Italia o il DL Rilancio. Allo stesso tempo, sono giunti in aiuto anche tanti investitori privati. Nelle ultime ore, Google ha annunciato che metterà a disposizione 900 milioni di euro in cinque anni nel nostro Paese. Queste risorse serviranno per avviare due Google Cloud Region in collaborazione con TIM e il programma Italia Digitale. I poli serviranno per aiutare le piccole e medie imprese italiane ad avviare o migliorare la trasformazione tecnologica.

Google: gli aiuti all’Italia in pandemia

Google è orgogliosa di essere partner della ripresa economica dell’Italia” queste le parole del CEO Sundar Pichai dopo l’annuncio dell’investimento in Italia. Il colosso tecnologico ha già offerto il suo contributo per gestire la crisi sanitaria nel nostro Paese.

Infatti, durante l’emergenza ha collaborato col Ministero della Salute per creare diverse sezioni motore di Ricerca, di YouTube e di Maps ricche di informazioni per i cittadini dedicate al Covid-19. Inoltre, ha supportato il Ministero dell’Istruzione per implementare piattaforme e servizi dedicati alla DAD (didattica a distanza) aiutando così studenti e insegnanti a continuare le attività nonostante la chiusura delle scuole. Infine, l’azienda di Mountain View ha anche elargito grant pubblicitari agli inserzionisti, ad agenzie governative e associazioni no-profit, che in questo modo hanno continuato a lavorare sul marketing anche durante la pandemia. Ora Big G. pensa più in grande e proporrà un programma articolato mirato a sostenere l’economia del Paese e quindi anche tutte le aziende che hanno subito i maggiori effetti negativi della crisi.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Italia Digitale di Google: in cosa consiste

Durante la Fase 1 della pandemia, molte aziende italiane hanno continuato ad operare anche grazie all’e-commerce, alle piattaforme di delivery o allo smartworking. D’altra parte, una grande quantità di imprese si è dovuta fermare e ancora oggi fatica a ripartire a pieno regime. Parliamo per esempio delle strutture turistiche o dei ristoranti, che oltre a gestire mesi di fermo devono anche confrontarsi con le misure anti-contagio. La situazione è tutt’altro che risolta e secondo un’indagine condotta da McKinsey, sono circa 60 milioni i cittadini europei che rischiano di perdere lavoro nel 2020.

Per aiutare le aziende italiane a reagire, Google ha annunciato il programma Italia in Digitale, un piano pensato per facilitare la ripresa dell’economia italiana. Il programma comprende la creazione di due Google Cloud Region, ma anche la creazione di strumenti gratuiti per gli imprenditori, percorsi formativi, collaborazioni e supporto a chi è alla ricerca di lavoro. Il progetto si ispira ad altre iniziative dell’azienda, come i Google Digital Training oppure Crescere in Digitale, due iniziative che negli ultimi anni sono riuscita ad aiutare circa 500 mila persona a incrementare le proprie competenze digitali per avviare o migliorare una carriera lavorativa in diversi settori economici.

Allo stesso modo, col programma Italia in Digitale, Google vuole intraprendere percorsi di digitalizzazione con circa 700 mila PMI e professionisti di tutta Italia. Oltre a questa iniziativa, il colosso fornirà ulteriori grant pubblicitari per un importo complessivo di 1 milione di euro alle piccole e medie imprese in difficoltà. Le Camere di Commercio informeranno le aziende di tale opportunità e si occuperanno di assistere soprattutto le aziende colpite da Covid-19.

Google Italia Digitale: perché è importante?

Oggi più che mai è necessario puntare su soluzioni digitali e avviare la trasformazione tecnologica, come ha espresso anche Fabio Vaccarono, Managing Director di Google Italia: “Se queste competenze erano importanti prima della pandemia, ora sono diventate tanto più necessarie: per superare le sfide del presente la digitalizzazione è un elemento imprescindibile, per trovare nuove opportunità lavorative, per rilanciare un’impresa a vantaggio dell’intera società. È su questa linea, arricchita da nuovi strumenti, che intendiamo proseguire con il nuovo progetto Italia in Digitale, rivolto in particolare alle piccole e medie imprese. La crisi ha accelerato il nostro uso della tecnologia: ora la tecnologia può aiutarci a uscire dalla crisi.”

Anche la Ministra dell’Innovazione Paola Pisano ha espresso entusiasmo a proposito dell’iniziativa. Ha rimarcato come i progetti e gli investimenti della società americana abbiano avuto un impatto positivo per la trasformazione digitale del Paese e permetteranno all’economia di rialzarsi anche e soprattutto nel periodo post Covid-19.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...