Home Page Business

Fai Credito: blocco interessi dei prestiti alle imprese della Lombardia

La Regione Lombardia blocca i tassi di interesse per i prestiti concessi alle aziende colpite da crisi Covid-19. Ecco come fare domanda

DATA APERTURA dal 29 apr 2020 al 30 ott 2020
regione Lombardia

Fai Credito è una delle linee di intervento stabilite dalla Regione Lombardia per aiutare le imprese a superare le difficoltà legate alla diffusione del Covid-19. L’obiettivo è permettere agli imprenditori di avere la liquidità necessaria per continuare a gestire la propria attività nonostante le difficoltà del momento e quindi garantire la ripartenza. Per tale motivo, la misura abbatte il tasso di interesse al 3% per i finanziamenti erogati alle aziende lombarde. Il soggetto gestore è Unioncamere Lombardia che gestirà le domande che arriveranno in via telematica. Viene applicata la procedura a sportello.

Scheda riassuntiva FAICRedito

  • Nome del bando: FAICRedito – Fondo abbattimento interessi – Misura regionale di supporto straordinario alla liquidità delle MPMI a causa dell’emergenza sanitaria COVID 19
  • A chi è rivolto il bando: micro, piccole e medie imprese della Lombardia
  • Fondi disponibili: 11.600.000 €
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Lombardia + Camere di Commercio
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio invio domande: 23 aprile 2020. Data fine invio domande: 30 ottobre 2020

Obiettivo e fondo stanziato

La Regione Lombardia e le Camere di Commercio con questa misura vogliono prevenire la crisi di liquidità delle micro, piccole e medie imprese lombarde a causa della crisi sanitaria legata al Covid-19. Per consentire l’aumento della liquidità disponibile, la misura prevede l’abbattimento dei tassi di interesse applicati ai prestiti bancari.

Per raggiungere tale obiettivo è stato stanziato un fondo di 11.600.000 di cui 9.100.000 € a carico delle Camere di Commercio della Lombardia e 2.500.000 € a carico della Regione Lombardia. Ogni Camera di Commercio ha stanziato un fondo differente che verrà distribuito alle imprese operative nel territorio di riferimento.

Soggetti interessati

Possono accedere all’agevolazione le micro, piccole e medie imprese (MPMI) di tutti i settori economici, che abbiano sede legale o operativa in Lombardia e siano iscritte presso una delle Camere di Commercio della regione al momento dell’erogazione del contributo.

Contributo

Il contributo è concesso sotto forma di abbattimento dei tassi di interesse sui finanziamenti bancari. L’agevolazione ha le seguenti caratteristiche:

  • Valore minimo agevolabile: 10mila euro
  • Valore massimo agevolabile: 100mila euro
  • Tasso massimo: 3%
  • Durata del finanziamento: da 12 a 36 mesi
  • Contributo massimo erogabile: 5mila euro + copertura del 50% dei costi di garanzia in caso di garanzia presentata da un Confidi, fino a un massimo di 1.000 euro.
  • Data di stipula del finanziamento: dal 24 febbraio 2020

Spese ammesse dal bando

Sono ammesse al bando le imprese che richiedono un finanziamento per operazioni di liquidità per fare fronte all’emergenza del periodo Covid-19.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Termine di scadenza

Le domande possono essere inviate dalle ore 10:00 del 29 aprile 2020 alle ore 12:00 del 30 ottobre 2020.

Se la dotazione finanziaria verrà esaurita prima dei tempi previsti, l’ente responsabile chiuderà il bando anche prima del 30 ottobre 2020. Le domande in eccesso verranno comunque protocollate e gestite in caso di un ulteriore stanziamento.

Procedure e invio domanda

La domanda può essere presentata dall’azienda interessata oppure dal Confidi di riferimento. La procedura da seguire è esclusivamente quella pubblicata nel bando: occorre registrarsi e inviare la documentazione al sistema Web Telemaco.

La procedura di registrazione al sito dura 48 ore quindi è necessario farla prima della scadenza dei termini di invio della domanda.

Le istruzioni sono disponibili anche nella sezione “Bandi e contributi alle imprese” del sito di Unioncamere. Nella domanda è necessario indicare un indirizzo PEC a cui ricevere tutte le comunicazioni personali legate al bando. I documenti da inviare sono diversi per impresa e Confidi e per evitare errori è fondamentale attendersi all’elenco di tutti i documenti descritto nel bando.

Controlli ed eventuale revoca contributi

L’assegnazione dei contributi avviene tramite procedura a sportello, ossia secondo l’ordine cronologico di arrivo della domanda. L’istruttoria è effettuata da Unioncamere Lombardia con l’aiuto delle Camere di Commercio e si conclude entro 30 giorni dalla data di presentazione della domanda. L’esito positivo viene comunicato direttamente ai beneficiari.

In seguito all’approvazione della concessione, Unioncamere Lombardia, entro 7 giorni versa la quota alla Camera di Commercio competente, che aggiunge a sua volta la sua quota e quindi versa l’intero contributo in un’unica rata entro 10 giorni. I soggetti beneficiari sono tenuti a rispettare le prescrizioni del bando, fornire la documentazione necessaria per la pratica, conservare per almeno 10 anni la documentazione relativa all’agevolazione e rispettare gli obblighi previsti, pena la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il responsabile del procedimento è il Direttore operativo di Unioncamere Lombardia.

Il bando è pubblicato all’interno del sito della Regione Lombardia e su quello di Unioncamere Lombardia.

Per eventuali dubbi e chiarimenti sull’intervento è possibile contattare:

  • Unioncamere Lombardia all’indirizzo e-mail imprese@lom.camcom.it o il numero 02.6079601.
  • Infocamere al numero telefonico 049.2015215.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...