Home Page Business

Emilia Romagna: contributi per la ripartenza e l'innovazione del vitivinicolo

La Regione stanzia un fondo di 6 milioni di euro mirato alla crescita e all'internazionalizzazione del settore. Ecco i dettagli del bando

DATA APERTURA dal 26 ott 2020 al 30 nov 2020
regione Emilia-Romagna

L’Emilia Romagna è una delle regioni italiane con forte vocazione vitivinicola e agricola. Proprio in questo territorio hanno sede importanti aziende produttrici di vino famoso in tutto il mondo. La crisi sanitaria ed economica ha provocato un rallentamento del settore, soprattutto dell’export. Per tale motivo, l’ente regionale ha deciso di partecipare alla “chiamata” del Ministero delle Politiche Agricole e aderire alla misura per il sostegno del settore.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Avviso pubblico per sostegno al settore vitivinicolo – Misura “Promozione sui mercati dei Paesi terzi”
  • A chi è rivolto il bando: imprese e associazioni del settore vitivinicolo
  • Fondi disponibili: 6.041.314,46 €
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Emilia Romagna
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 26 ottobre al 30 novembre 2020

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è facilitare la ripresa del settore vitivinicolo dell’Emilia Romagna e incentivare le vendite dei prodotti verso Paesi terzi, ovvero spingere l’internazionalizzazione del comparto. Nella fattispecie si intende incentivare la promozione di vini Doc e IGP, vini di qualità e con l’indicazione di varietà, purchè la promozione di questi ultimi non sia esclusiva. L’iniziativa regionale è legata a quella stabilita dal Ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali tramite il Decreto Direttoriale del 16 novembre 2020.

Il fondo stanziato per l’intervento ammonta a 6.041.314,46 €.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando i produttori di vino e associazioni di settore purchè dispongano di capacità tecniche, quantità di prodotto e risorse finanziarie adeguate all’export di vino, secondo quando stabilito dal Bando ministeriale.

Contributo

La soglia di contributo minimo ai beneficiari che stringono rapporti commerciali è di 5.000 euro per Paese partecipante e per Paese emergente. Ogni beneficiario può partecipare con due progetti a patto che siano diretti a Paesi terzi diversi. Sono destinati 250.000 euro ai progetti che coinvolgono altre regioni oltre l’Emilia Romagna.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Spese ammesse dal bando

Le spese ammesse al bando sono tutte quelle legate al progetto di esportazione del vino verso Paesi Terzi ed emergenti. I canali possono essere digitali e innovativi.

Termine di scadenza

Le domande di partecipazione possono essere inviate a partire 26 ottobre fino alle ore 15:00 del 30 novembre 2020.

Procedure e invio domanda

La domanda e la documentazione richiesta possono essere trasmesse in tre modalità: inviate mezzo PEC all’indirizzo agrissa@postacert.regione.emilia-romagna.it; consegnate a mano o spedite a mezzo raccomandata A/R. Le domande dovranno essere sottoscritte con firma digitale.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande pervenute saranno sottoposte ad una valutazione formale che verifica la completezza dei documenti e la sussistenza dei requisiti di partecipazione. Superata questa fase, il Comitato di verifica determina se il progetto è conforme a quanto richiesto.

Entro il 14 gennaio 2021 le Regioni capofila fanno pervenire al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e ad Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura)la graduatoria dei progetti multiregionali ammessi al contributo, entro il 20 gennaio 2021 le Regioni partecipanti fanno pervenire a quelle capofila il nulla osta del cofinanziamento dei progetti selezionati. Nella stessa data le Regioni inviano al Ministero e ad Agea la graduatoria dei progetti regionali ammissibili al contributo e da qui si procede con l’iter legato alla concessione ed erogazione del contributo.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

I beneficiari possono terminare le attività entro il 30 agosto 2021 ed entro tale data richiedere il pagamento del contributo.

Eventuali violazioni dei beneficiari, per esempio dichiarazioni e documentazioni false e inesatte, comporteranno la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

L’avviso e gli allegati si possono consultare e scaricare dal sito web della Regione Emilia Romagna.

Ulteriori riferimenti si possono trovare nell’apposita pagina del sito del Ministero delle politiche agricole e forestali.

Eventuali informazioni possono essere richieste alla referente Cinzia Ferrini, ai seguenti numeri telefonici: 051 5278119 o 3396837416.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...