Home Page Business

Economia circolare: tutto sulla nuova call for ideas per giovani aziende

Il bando nasce per incentivare la nascita di progetti legati all'economia circolare da parte di imprese italiane. Ecco i requisiti e come partecipare

DATA APERTURA dal 3 mag 2021 al 30 giu 2021
regione Sardegna

Il progetto ECO-CIRCuS mira a incentivare la crescita blu e verde delle filiere composte da micro, piccole e medie imprese di alcune regioni italiane. Per raggiungere questo obiettivo è necessario che si migliori il know-how e le competenze digitali in azienda e ciò si può fare con l’aiuto di consulenti, professionisti e tutor. Quella dell’economia circolare è una sfida importante per le aziende del futuro e solo le realtà che sapranno affrontarla riusciranno a crescere e raggiungere i propri obiettivi. Ecco in cosa consiste la call for ideas.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Call for ideas and needs – Selezione Giovani Imprese dell’Economia
  • A chi è rivolto il bando: MPMI di Sardegna, Liguria, Toscana, Corsica, Var
  • Fondi disponibili: 325 mila euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Interreg Marittimo-IT-FR-Maritime
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 3 maggio al 30 giugno

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è selezionare 25 micro, piccole o medie imprese di cui 5 per la Sardegna, 5 per la Liguria, 5 della Toscana, 5 della Corsica e 5 del Var, che presentano progetti legati allo sviluppo dell’economia circolare volti ad accrescere la competitività delle filiere prioritarie del programma transfrontaliere. Le aziende selezionate verranno inserite in un vero e proprio percorso di crescita chiamato “Contest Giovani Imprese dell’Economia Circolare” che permetterà loro di seguire percorsi di coaching e tutoraggio mirati a offrire supporto per il miglioramento legato all’economia circolare e per lo sviluppo di un piano di business circolare. Il progetto ha previsto una dotazione finanziaria di 325 mila euro.

Soggetti interessati

Possono partecipare al contest le micro, piccole e medie imprese innovative che propongono progetti di sviluppo di business “circolare” finalizzati ad accrescere la competitività delle filiere prioritarie del Programma. Le aziende partecipanti devono operare nei seguenti settori: nautica e cantieristica navale, turismo innovativo e sostenibile, biotecnologie blu e verdi, energie rinnovabili. Le aziende devono essere “innovative” ed essere costituite da meno di 24 mesi al momento di presentare la domanda. Inoltre, devono avere sede nell’area di cooperazione del Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020.

Contributo

Le 25 aziende vincitrici potranno usufruire di una serie di servizi da settembre 2021 a maggio 2022. I servizi saranno suddivisi in due fasi: una di tutoraggio e una di coaching individuale, con la possibilità di organizzare percorsi per più beneficiari. L’obiettivo è migliorare le competenze individuali e collettive legate a tematiche green. Ciascuna imprese potrà beneficiare di un aiuto sotto forma di servizi pari a 12 mila euro, concesso in regime de minimis. Le 5 imprese che presentano il miglior progetto di transizione alla circolarità potranno beneficiare di un ulteriore contributo indiretto (sotto forma di servizi)

Spese ammesse dal bando

Non è previsto un elenco di spese ammesse e quindi non occorre presentare nessuna rendicontazione.

Vuoi allargare i tuoi confini?
Fatti conoscere in tutta Europa con Europages!

Scopri come

Termine di scadenza

Le candidature si possono inviare dalle ore 9:00 del 2 maggio 2021 alle ore 17:00 del 30 giugno 2021.

Procedure e invio domanda

La candidatura di ogni impresa deve essere eseguita online. Tutti i documenti devono essere firmati digitalmente.

Controlli ed eventuale revoca contributi

La selezione dei candidati avviene inizialmente su base locale, cioè ogni partner provvede all’istruttoria delle domande del proprio territorio secondo precisi criteri indicati nel bando. In seguito, si procede con una valutazione transfrontaliera, dove il capofila della Commissione procede alla selezione definitiva dei beneficiari in base alla valutazione locale. Alla fine delle due istruttorie, a ogni candidato viene assegnato un punteggio sulla base del quale è valutato l’esito dell’istruttoria. Chi ottiene un punteggio di almeno 40 punti accede alle sessioni di coaching e concorre ai premi di ECO-CIRCuS. Accedono al premio finale 5 imprese. Eventuali violazioni comportano una revoca dei benefici.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il Bando e i contatti su base territoriale sono disponibili sul sito web del Centro Servizi per le Imprese della Sardegna.

Vuoi allargare i tuoi confini?
Fatti conoscere in tutta Europa con Europages!

Scopri come

Caricamento contenuti...