Home Page Business

Contributi digitali I4.0, il bando della Camera di Commercio di Prato

La Camera di Commercio di Prato concede un contributo a fondo perduto per la digitalizzazione delle piccole aziende. Ecco come partecipare al bando

DATA APERTURA dal 1 giu 2020 al 30 sett 2020
regione Toscana

La digitalizzazione è un processo che richiede l’acquisizione di competenze e strumenti specifici, scelti in base ai bisogni e progetti dell’azienda. L’obiettivo è diventare competitivi, offrire soluzioni innovative e crescere.

In un periodo così difficile, investire nel digitale si rivela una scelta vincente: permette di superare la crisi e rafforzare la presenza dell’azienda nel mercato nazionale e internazionale. Non tutte le imprese hanno però le risorse necessarie per la digitalizzazione, ed è in questo contesto che la Camera di Commercio di Prato ha istituito un fondo da 165mila euro. Servirà appunto per concedere alle imprese selezionate un contributo a fondo perduto mirato a coprire le spese in innovazione. Le domande saranno gestite tramite procedura valutativa a sportello, ovvero secondo l’ordine cronologico di arrivo.

Ecco come fare richiesta, come ottenere l’agevolazione e tutte le caratteristiche del bando.

Scheda riassuntiva bando

  • Nome del bando: Bando per l’erogazione di contributi digitali I4.0. – Anno 2020
  • A chi è rivolto il bando: micro, piccole e medie imprese di Prato e provincia
  • Fondi disponibili: 165.000 euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Prato
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio invio domande: 1° giugno 2020. Data fine invio domande: 30 settembre 2020

Obiettivo e fondo stanziato

La Camera di Commercio di Prato ha varato la misura con l’obiettivo di diffondere la cultura digitale nelle micro, piccole e medie imprese del proprio territorio. Inoltre, mira a rendere le aziende più consapevoli sulle potenzialità e sui benefici offerti dal digitale, facilitando l’accesso alle risorse per poter gestire i processi di digitalizzazione.

A tal fine, si vogliono incentivare gli imprenditori di Prato e provincia a partecipare alla strategia del Piano Transizione 4.0. Questa misura incentiva la crescita delle imprese, ma le aiuta anche a ripartire al meglio in seguito all’emergenza Coronavirus. Per realizzare la misura è stato stanziato un fondo di 165.000 euro.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità operativa situata nella circoscrizione della Camera di Commercio di Prato. Le imprese devono essere regolarmente iscritte al Registro delle Imprese e in regola col diritto camerale. Inoltre, non devono trovarsi in liquidazione, stato di fallimento o coinvolte in altra procedura concorsuale e devono aver assolto gli obblighi contributivi. Ogni impresa può presentare una sola domanda di contributo.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Contributo

Il bando prevede un contributo a fondo perduto volto a coprire il 70% delle spese ammesse, fino ad un contributo massimo di 7mila euro più una premialità per le imprese con rating di legalità.

Spese ammesse dal bando

Il bando finanzia l’acquisto di beni e servizi legati alla digitalizzazione. Nello specifico prevede aiuti per acquistare consulenze e formazione finalizzata all’implementazione di una o più tecnologie in azienda. Al momento di presentazione della domanda, i progetti possono essere già terminati oppure non ancora iniziati o terminati. Gli ambiti tecnologici in cui realizzare i progetti sono descritti all’interno dell’Elenco 1 presente nel bando. Ecco alcuni esempi: intelligenza artificiale, internet delle cose e delle macchine, cyber security e business continuity, big data e analytics etc. Inoltre, sono ammesse anche attività propedeutiche e preparatorie a quelle indicate nell’Elenco 1.

In base a questo tipo di attività sono quindi ammesse le spese per consulenza, formazione e acquisto di beni strumentali. Tutte le spese devono essere sostenute a partire dal 1° gennaio 2020.

Termine di scadenza

Le domande possono essere presentate a partire dal 1° giugno 2020 fino a 30 settembre 2020.

Procedure e invio domanda

La domanda e tutta la documentazione richiesta dal bando deve essere inviata al seguente indirizzo PEC: protocollo@po.legalmail.camcom.it indicando nell’oggetto dell’e-mail: “Bando per l’erogazione di Contributi Digitali I4.0 2020”.

I documenti devono essere in formato PDF e sottoscritti con firma digitale o autografa, accompagnati da documento di identità del legale rappresentante dell’azienda richiedente.

È obbligatorio comunicare un indirizzo PEC univoco dell’azienda che la Camera di Commercio userà per gestire tutte le comunicazioni ufficiali.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande vengono accolte tramite procedura valutativa a sportello, cioè secondo l’ordine cronologico di arrivo. Oltre all’istruttoria amministrativa-formale, la Camera di Commercio verifica l’attinenza degli ambiti tecnologici richiesti tra le attività e spese ammissibili. Inoltre, l’ente può richiedere l’integrazione di alcuni documenti mancanti: l’impresa a cui viene fatta tale richiesta ha tempo 15 giorni per rispondere, pena la decadenza della domanda.

Gli elenchi delle imprese ammesse verranno pubblicati sul sito web della Camera di Commercio. L’erogazione del contributo per le imprese che non hanno terminato il progetto al momento della richiesta avviene solo dopo la presentazione della rendicontazione delle spese. Questa dovrà essere presentata anche da chi ha già terminato le attività previste nel progetto. I modi e termini di presentazione della rendicontazione sono descritti nel bando.

I beneficiari ammessi sono tenuti a concludere le attività entro i termini e modi previsti, a realizzare le attività previste e rispettare tutti gli obblighi e le disposizioni presenti nel bando, pena la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutta la documentazione possono essere consultati e scaricati dal sito web della Camera di Commercio di Prato.

Per informazioni e domande sul bando è possibile contattare la Camera di Commercio ai seguenti recapiti:

Nei seguenti orari di apertura al pubblico:

  • Lunedì-Venerdì ore 8.30/12.30
  • Lunedì e Giovedì ore 14.30/15.40

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...