Home Page Business

Che cosa è il Progetto Sei per l'internazionalizzazione delle PMI

Il Progetto Sei - Sostegno all’export italiano permette alle aziende di operare sui mercati esteri grazie alla collaborazione delle Camere di Commercio.

Alt text

Le Camere di Commercio hanno un ruolo cruciale per l’avvio e lo sviluppo delle imprese italiane, soprattutto in un momento difficile come questo. Il 2020 infatti rappresenta tuttora un’enorme sfida: la crisi sanitaria ed economica ha danneggiato il tessuto imprenditoriale e in molti casi ha bloccato completamente le attività delle aziende. Inoltre, ha frenato l’export causando enormi perdite in tutti i settori.

In questo contesto, le Camere di Commercio sono in prima linea per aiutare le imprese a ripartire ed esportare beni e servizi. Ed è proprio con questo spirito che nasce la seconda edizione di Programma Sei – Sostegno all’export che mette in comunicazione diretta Camere di Commercio e imprese. In che modo? Gli enti offriranno assistenza e formazione a tutte le imprese che desiderano entrare in contatto con i mercati esteri. Le iniziative legate al progetto sono tante: dalla creazione degli Export Promoter camerali al supporto e assistenza alle imprese.

Programma Sei: obiettivi

Il programma nasce per permettere alle Camere di Commercio di aiutare concretamente le imprese che vogliono esportare i propri prodotti e servizi all’estero. In particolar modo, gli obiettivi da perseguire sono due. Il primo è quello di intercettare le aziende che hanno tutte le carte in regola per esportare ma ancora non hanno fatto questo passo. Spesso gli imprenditori non conoscono bene le opportunità dell’internazionalizzazione.

In secondo luogo, il programma nasce per rafforzare la presenza delle aziende che già esportano in modo limitato e occasionale, ma che potrebbero consolidare la loro presenza all’estero. Per poter realizzare questi obiettivi, gli enti camerali sono chiamati ad acquisire le conoscenze e competenze adatte, non solo per fornire informazioni agli interessati, ma veri e propri cicli formativi adeguati in base alle necessità delle singole realtà. Inoltre, le Camere di Commercio devono essere in grado di offrire assistenza e supporto all’organizzazione nelle attività di export.

Con la seconda edizione, Unioncamere migliora le competenze delle diverse CCIAA: sono previste iniziative di tipo formativo legate all’internazionalizzazione dedicate ai funzionari e tante altre iniziative per le Camere di Commercio che hanno aderito al programma.

Programma Export: il percorso

L’iniziativa prevede una serie di incontri per gli Export Promoter camerali pensato per incrementare le competenze degli esperti e quindi permettere alle Camere di Commercio di rafforzare il loro impegno e il livello di aiuto per le imprese. Innanzitutto, gli Export Promoter potranno seguire un percorso formativo in aula di 10 ore che si terrà a Roma e verterà su diverse tematiche legate all’internazionalizzazione.

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

Un altro ciclo di incontri formativi si terrà invece online, tramite webinar. In questo caso sono previsti 13 incontri di 3 ore ciascuno dove si parlerà dei servizi del Sistema Italia, delle best practices e altri argomenti legati all’export. Inoltre, i consulenti saranno affiancati da tutor che trasferiranno le competenze necessarie per intercettare le imprese meritevoli, oltre ad offrire loro un servizio di orientamento e assistenza.

Anche per le aziende aderenti al programma è prevista una fitta rete di iniziative che ruotano attorno ai tre elementi chiave: assistenza, formazione e informazione.

Programma Sei: iniziative per le aziende aderenti

Tra le iniziative è previsto un helpdesk, per le aziende che vogliono assistenza per le proprie attività internazionali. Gli imprenditori potranno inviare domande e dubbi sull’export scrivendo direttamente alla propria Camera di Commercio o inviando un’e-mail emergenzacovid@sostegnoexport.it. Tutti messaggi sono gestiti in tre giorni lavorativi.

Inoltre, grazie alla collaborazione con Assocamerestero e le Camere di Commercio estere, le aziende avranno a disposizione ricerche e studi approfonditi con andamenti, trend e ultimi dati legati ai mercati degli altri Paesi: si potrà capire quali sono i passi da fare, i cambiamenti in atto e anche quali Nazioni stanno reagendo meglio al Covid-19 e così via.

È previsto anche un fitto programma di incontri online e webinar che coinvolgeranno imprenditori, consulenti, esperti di settore. Il programma degli appuntamenti è già scaricabile sul sito di Sostegnoexport.

Per aderire al Progetto Sei occorre iscriversi al sito web www.sostegnoexport.it descrivendo l’azienda e chiarendo quali sono le sue necessità, in modo da intercettare gli elementi su cui lavorare e il mercato estero con maggiori potenzialità.

Infine, basta scegliere una o più iniziative e iniziare a lavorare per esportare all’estero i propri prodotti e servizi anche grazie all’aiuto degli Export Promoter messi a disposizione dalla Camera di Commercio.

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

Caricamento contenuti...