Home Page Business

Catanzaro: come partecipare al bando voucher digitali I4.0

Le imprese della Provincia di Catanzaro possono avere contributi a fondo perduto fino a 5000 euro per la digitalizzazione. Ecco come fare

DATA APERTURA dal 14 mag 2021 al 30 giu 2021
regione Calabria

I voucher digitali I 4.0 hanno già aiutato tante aziende ad effettuare investimenti in servizi e prodotti digitali. Questi contributi a fondo perduto, infatti, coprono gran parte delle spese sostenute dalle micro, piccole e medie aziende di tutta Italia. In questi giorni, la Camera di Commercio di Catanzaro ha pubblicato il nuovo bando per l’assegnazione dei voucher alle aziende del territorio. Sono stati stanziati più di 55 mila euro e saranno cruciali per la digitalizzazione delle imprese. Ecco come partecipare, requisiti e le altre caratteristiche del bando.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Bando Voucher Digitali I4.0 – Anno 2021
  • A chi è rivolto il bando: MPMI della CCIAA di Catanzaro
  • Fondi disponibili: 55.700 €
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Catanzaro
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 14 maggio al 30 giugno 2021

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando della Camera di Commercio di Catanzaro è promuovere la diffusione della cultura e pratica digitale tra le micro, piccole e medie imprese della propria circoscrizione. Questo programma di digitalizzazione si inserisce tra le iniziative previste dal Piano Transizione 4.0 nato in seguito al Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, il 12 marzo 2020.

All’interno del documento è approvata anche la nascita della rete dei Punti Impresa Digitale (PID), importanti organi territoriali che sostengono la digitalizzazione delle aziende italiane. Tali attività legate al digitale possono, oltretutto, essere un’ottima soluzione per reagire al Covid-19 e ripartire dopo la pandemia. I progetti presentati dalle aziende devono essere applicabili a specifici ambiti di intervento e tecnologie: entrambi presentati nell’articolo 2 del bando. Attenersi ad ambiti e tecnologie è cruciale per accedere al contributo. Il fondo stanziato ammonta a 55.700 €.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese attive, iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Catanzaro. Le aziende devono poi essere in regola col pagamento del diritto annuale e con gli altri obblighi previdenziali e contributivi. Infine, non devono già avere beneficiato dei voucher digitali pubblicati dall’ente camerale negli anni precedenti.

Contributo

Le agevolazioni sono concesse sotto forma di voucher digitale che copre il 70% delle spese ammissibili sostenute, fino a un importo massimo di 5000 € per azienda. L’investimento minimo è di 2000 €. Le aziende con rating di legalità viene riconosciuta una premialità di 250 € nel limite del 100% delle spese ammissibili. Gli aiuti sono concessi in regime de minimis.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Spese ammesse dal bando

Sono ammesse le spese per servizi di formazione e consulenza e per l’acquisto di beni e servizi strumentali. Occorre specificare ambiti e tecnologie impiegate, pena l’esclusione dal bando. Le spese possono essere sostenute dal 1° gennaio 2021.

Termine di scadenza

Le domande di partecipazione possono essere presentate dalle ore 8:00 del 14 maggio 2021 alle ore 21:00 del 30 giugno 2021.

Procedure e invio domanda

Le domande e tutta la documentazione devono essere presentate esclusivamente in via telematica accedendo allo sportello online “Contributi alle Imprese” della Piattaforma Telemaco di Infocamere – Servizi e-gov. Le domande devono essere convalidate tramite firma elettronica dal legale rappresentante dell’azienda o da un intermediario accreditato.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande pervenute sono gestite tramite procedura valutativa a sportello, ovvero in base all’ordine cronologico di arrivo. Le istanze dovranno superare l’istruttoria amministrativo-formale e la verifica degli ambiti di intervento e tecnologie. L’istruttoria si conclude con l’adozione del provvedimento di concessione o diniego dell’agevolazione entro 120 giorni dalla data di presentazione della domanda.

L’ufficio competente può eventualmente richiedere l’integrazione di documentazione. Le aziende hanno l’obbligo di rispettare le condizioni previste dal bando, fornire informazioni corrette e vere, presentare eventuali documenti richiesti dagli organi preposti, effettuare l’investimento concordato e portare avanti i progetti come descritto nella domanda. Eventuali violazioni degli obblighi comporta la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutti gli allegati sono disponibili sul sito web della Camera di Commercio di Catanzaro.

Ulteriori informazioni e approfondimenti possono essere richiesti scrivendo un’e-mail a ufficiopromozione@cz.legalmail.camcom.it.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Caricamento contenuti...