Bonus digitalizzazione: un'opportunità per le agenzie viaggio

Il Bonus Digitalizzazione permette ad agenzie di viaggio e tour operator di avere un contributo per le spese legate al digitale: dal marketing alla formazione

Alt text

Il Governo ha stanziato 98 milioni di euro destinati al Bonus Digitalizzazione. La misura di sostegno è pensata per le agenzie di viaggio e per i tour operator che vogliono investire in attività legate al digitale: dalla realizzazione di campagne di marketing, allo sviluppo di soluzioni web, fino a corsi formativi per migliorare le digital skill. Ne potranno beneficiare le attività che investiranno in servizi digitali tra il 7 novembre 2021 e il 31 dicembre 2024. Si tratta di una grande opportunità per le imprese che operano nel turismo, un settore particolarmente colpito dalla pandemia e che, proprio in questi mesi, si sta rialzando. Ecco come richiedere il bonus: caratteristiche, requisiti e fruizione.

Bonus Digitalizzazione per agenzie di viaggio: caratteristiche

Il Bonus viene proposto sotto forma di credito di imposta pari al 50% per tutte le spese per prodotti e servizi digitali utili per gestire al meglio l’agenzia. L’agevolazione potrà essere usata in compensazione oppure essere ceduta ad altri soggetti. La misura è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.265 del 6 novembre e si trova, appunto, tra gli aiuti per il comparto turistico.

Bonus Digitalizzazione: quali sono i requisiti

L’aiuto economico è rivolto ad agenzie di viaggio e tour operator, ovvero operatori economici con codice Ateco 79.1, 79.11, 79.12. Il bonus può essere richiesto per le spese sostenute dal 7 novembre 2021 al 31 dicembre 2024 per investimenti in attività digitali, come:

Crea la tua campagna pubblicitaria online o affidati ai nostri esperti

Scopri come

  • impianti wi-fi
  • siti web mobile friendly
  • sistemi informatici per vendere servizi e pernottamenti
  • acquisto di spazi pubblicitari
  • consulenze in marketing e comunicazione
  • attività di marketing digitale
  • offerte innovative legate a inclusione e ospitalità rivolte a persone con disabilità
  • corsi di formazione relativi ai servizi appena descritti

L’importo massimo che si può cumulare è di 25 mila euro. Per questa iniziativa sono stati stanziati in totale 98 milioni, da suddividere per gli anni successivi fino al 2024, ovvero 18 milioni di euro per il 2022, 10 milioni per 2023 e per il 2024 e 60 milioni per il 2025.

L’agevolazione può essere utilizzata in compensazione attraverso il modello F24. Il modulo si deve presentare sotto forma di rimborso all’Agenzia delle Entrate tramite una specifica piattaforma online. La fruizione può quindi avvenire dopo aver sostenuto le spese, ovvero dall’anno successivo agli interventi effettuati. Il credito si può anche cedere a terzi, in modo totale o parziale, inclusi intermediari o istituti finanziari.

Il Bonus è, quindi, un’ottima occasione per rafforzare la digitalizzazione della propria agenzia di viaggio. Chi desidera migliorare la propria strategia di marketing può affidarsi ai servizi Italiaonline pensati anche per il settore turistico. Le opportunità sono tante, tra queste c’è anche la possibilità di creare campagne pubblicitarie davvero efficaci, un’idea perfetta per incrementare i clienti nella stagione invernale 2021-2022.

Crea la tua campagna pubblicitaria online o affidati ai nostri esperti

Scopri come

Caricamento contenuti...