Home Page Business

Umbria: contributi per la formazione delle pmi

Con un fondo di 2 milioni di euro, la Regione finanzierà i corsi rivolti agli operatori del settore agricolo, alimentare e forestale. Ecco i dettagli

DATA APERTURA dal 17 feb 2021 al 9 mar 2021
regione Umbria

L’aumento delle competenze strategiche e innovative in settori come quello agricolo, alimentare, forestale e per tutte le aziende delle zone rurali è ormai una necessità. Tutti i settori economici sono oggi coinvolti da una profonda trasformazione e per rimanere competitivi occorre dotarsi di un bagaglio di conoscenze adatto al momento: da quelle tecnologiche ad altre incentrate sulla ricerca, la comunicazione e la sicurezza. Per incrementare le conoscenze delle aziende del proprio territorio, la Regione Umbria ha stanziato circa 2 milioni di euro. Il fondo verrà usato per finanziare corsi formativi specifici. Ecco quali sono e come partecipare.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Formazione professionale e acquisizione competenze – Anno 2021
  • A chi è rivolto il bando: imprese Umbria
  • Fondi disponibili: 2.051.000 euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Umbria
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 17 febbraio al 9 marzo 2021

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è favorire l’incremento di competenze professionali e la trasformazione digitale di settori ritenuti strategici per la Regione Umbria, come quello agricolo. Saranno quindi finanziate attività formative riguardanti le seguenti tematiche: gestione sostenibile delle risorse naturali, innovazione e nel nuove tecnologie, sia quelle di ricerca e sviluppo, sia quelle legati alla comunicazione e promozione del brand, sicurezza alimentare, diversificazione delle attività aziendali e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando gli operatori privati accreditati, che operano in ambito europeo, che possano trasferire specifiche competenze alle aziende interessate.

I destinatari della formazione sono gli addetti al settore agricolo, alimentare e forestale, gestori del territorio e PMI che operano in zone rurali. Possono partecipare alle attività formative i titolari, soci e legali rappresentanti delle aziende attive iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio dell’Umbria e dipendenti iscritti all’INPS. Sono considerati partecipanti effettivi coloro che portano a termine un corso frequentano un minimo di 75% delle ore previste. Le risorse stanziate ammontano a 2.051.000 euro.

Contributo

Il contributo consiste in un rimborso del 100% delle spese legate all’attività formativa. Il rimborso varia in base al numero di ore previste per i diversi corsi. Non sono liquidabili le spese per corsi con meno di 10 partecipanti effettivi. Il contributo massimo previsto è di 350 mila euro.

Spese ammesse dal bando

Le spese ammissibili sono quelle relative all’attività di progettazione e coordinamento, personale docente e non docente, noleggio di attrezzature e materiale didattico, affitto e noleggio di aule, hosting e piattaforme di e-learning, spese delle utenze. Le attività formative si devono svolgere e rendicontare entro l’anno. I corsi si svolgeranno parte in presenza e parte a distanza, in modalità FAD. Le attività formative devono attenersi a tutte le richieste del bando, sia per quanto riguarda la tematica, che per il numero di ore.

Crea la tua
scheda Pagine Gialle

Scopri come

Termine di scadenza

Le domande di partecipazione si possono inviare dal 17 febbraio al 9 marzo 2021.

Procedure e invio domanda

Le domande e tutta la documentazione richiesta si possono inviare esclusivamente in via telematica, attraverso il portale SIAN. Dopo aver completato la procedura, occorre stampare e firmare la domanda e inviarla, con il codice fiscale, al seguente indirizzo PEC: direzioneagricoltura.regione@postacert.umbria.it (Regione Umbria – Servizio “Sistema di conoscenza ed innovazione, servizi alla popolazione ed al territorio rurale”). Nell’oggetto del messaggio occorre inserire la seguente dicitura: “PSR per l’Umbria 2014-2020 – Misura 1.1.1 – trasmissione Domanda di sostegno n…”.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Il contributo viene assegnato in seguito a una valutazione con graduatoria, formata in base ai criteri elencati nel bando. Il contributo è assegnato ai progetti che ottengono almeno 25 punti. Qualora l’azienda proponente ottenesse il contributo, si impegna a presentare il registro di aula primo dell’inizio delle lezioni per la vidimazione. Il registro può essere trasmesso via PEC. Deve, inoltre, provvedere entro 5 giorni precedenti dal corso, a inviare via PEC una comunicazione con tutti i dettagli del corso ed entro 20 giorni dalla fine un bilancio, secondo quanto indicato nel bando. La violazione di obblighi e procedure comporta la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando è disponibile sul sito web della Regione Umbria.

Per informazioni è possibile contattare la responsabile del procedimento Scettri Marta, al numero di telefono 0755045646 o via e-mail a mscettri@regione.umbria.it. Il responsabile di istruttoria è invece Bacinelli Mauro, reperibile al numero 0755046263 o via e-mail a mbacinelli@regione.umbria.it. In alternativa e per le informazioni ufficiali sul bando si può usare il seguente indirizzo PEC: direzioneagricoltura.regione@postacert.umbria.it.

Crea la tua
scheda Pagine Gialle

Scopri come

Caricamento contenuti...