Home Page Business

Toscana: 5 milioni per la ripresa delle imprese turistiche

Il bando si rivolge alle agenzie turistiche, i tour operator, ma anche gli NCC e le imprese operanti nel trasporto terrestre. Ecco i dettagli

DATA APERTURA dal 8 ott 2020 al 15 nov 2020
regione Toscana

Il settore turistico è stato particolarmente colpito dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19 per tale motivo le diverse regioni italiane stanno approvando misure mirate al sostegno di tutta la filiera. Anche la Regione Toscana si è impegnata in tal senso e ha stanziato 5 milioni di euro da distribuire a tutti gli operatori: dalle agenzie e guide turistiche, ai tassisti, agli NCC e altre attività di trasporto.

Con questa manovra si intende quindi aiutare anche le imprese che gravitano attorno al settore e possono potenziarne l’offerta. Le domande possono essere inviate fino al 15 novembre, salvo anticipato esaurimento dei fondi disponibili.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Fondo investimenti Toscana – contributi a fondo perduto a favore della Filiera del Turismo
  • A chi è rivolto il bando: MPMI turistiche e dei trasporti con sede in Toscana
  • Fondi disponibili: 5 milioni di euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Toscana
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dall’8 ottobre fino ad esaurimento fondi e comunque non oltre il 15 novembre.

Obiettivo e fondo stanziato

La Regione Toscana, tramite il bando, si pone l’obiettivo di incentivare la ripresa dei flussi turistici e sostenere le imprese del settore e quelle che gli gravitano intorno ma che possono aiutarlo a riprendersi dalla crisi sanitaria legata al Covid-19.

Il sostegno opera grazie alla concessione di contributi a fondo perduto. Le risorse stanziate per realizzare la misura ammontano a 5 milioni di euro, di cui 3 per le agenzie turistiche e guide e 2 milioni per i tassisti, NCC, bus turistici e altre aziende dei trasporti terresti.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese e professionisti che hanno sede legale o almeno una unità produttiva nella Regione Toscana. Sono interessate all’agevolazione le agenzie e i tour operator, guide e accompagnatori turistici, guide alpine, trasporto con taxi, noleggio autovetture con conducente e altri trasporti terrestri. Nel bando sono stati pubblicati i codici ATECO di riferimento.

Le aziende devono essere attive, regolarmente iscritte al Registro delle Imprese di una Camera di Commercio ed in regola col pagamento del diritto annuale ed altri obblighi contributivi e previdenziali, oltre a possedere ulteriori requisiti segnalati nell’avviso.

Contributo

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto rilasciato a condizione che le aziende richiedenti abbiano registrato una riduzione di almeno due terzi di fatturato e dei corrispettivi dal 1° maggio al 31 agosto 2020 rispetto agli stessi mesi del 2019.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

L’agevolazione è calcolata in base alla riduzione del fatturato: 20% per le micro imprese e professionisti (contributo minimo 1.000 € e massimo 3.000 €) e 15% per tutte le altre imprese (contributo minimo 2.000 € e massimo 4.000 €).

Spese ammesse dal bando

Non c’è un elenco di spese ammissibili da presentare e rendicontare.

Termine di scadenza

Le domande possono essere inviate dalle ore 9.00 dell’8 ottobre 2020 alle ore 17.00 del secondo giorno successivo all’esaurimento di risorse disponibili e comunque non oltre il 15 novembre 2020.

Procedure e invio domanda

La domanda e tutta la documentazione richiesta deve essere presentata esclusivamente in via telematica tramite il portale Sviluppo Toscana S.p.A. secondo le modalità descritte nel bando. In ogni istanza occorre inserire la firma elettronica.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande di partecipazione al bando verranno finanziate tramite procedura valutativa a sportello. L’istruttoria è svolta dal Settore Politiche di Sostegno alle imprese della Direzione Attività Produttive con l’aiuto di Sviluppo Toscana. L’istruttoria dell’istanza inizia il giorno dopo l’invio e si conclude entro 30 giorni. L’esito viene comunicato con provvedimento di concessione inviato tramite PEC all’azienda beneficiaria. L’erogazione del contributo è effettuata entro 15 giorni dalla comunicazione della concessione.

Il contributo è revocato in caso vi sia la decadenza dei requisiti previsti dal bando o in caso di documenti irregolari, rinuncia all’agevolazione, esito negativo dei controlli.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutti gli allegati sono disponibili sul sito web della Regione Toscana.

Eventuali informazioni su bando possono essere richieste scrivendo al seguente indirizzo e-mail: filieraturismo@sviluppo.toscana.it. Per domande di tipo tecnico legate all’uso della piattaforma possono invece essere rivolte all’indirizzo: supportofilieraturismo@sviluppo.toscana.it.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...