Home Page Business

Ripartiamo insieme, 3,5 milioni per le PMI della provincia di Cosenza

La Camera di Commercio di Cosenza sostiene le piccole imprese del territorio: il bando permette di abbattere gli interessi dei prestiti

DATA APERTURA dal 14 apr 2020 al 30 ott 2020
regione Calabria

Il Decreto Cura Italia prevede anche il coinvolgimento delle Camere di Commercio di tutta Italia: l’obiettivo è quello di individuare le aziende di piccole dimensioni che hanno bisogno di liquidità perché duramente colpite dalla crisi sanitaria da Covid-19. La Camera di Commercio di Cosenza ha raccolto l’invito e ha messo a disposizione un fondo di 3.5milioni di euro. Queste risorse finanziarie permetteranno alle aziende di abbattere gli interessi dei prestiti.

Le domande vengono gestite tramite procedura a sportello, ovvero secondo l’ordine di arrivo della documentazione richiesta. L’istruttoria è gestita dall’Ufficio Task Force istituito all’interno della Camera di Commercio di Cosenza.

Scheda riassuntiva bando Camera di Commercio Cosenza

  • Nome del bando: Contributi alle imprese della provincia di Cosenza per contrastare le difficoltà finanziarie e facilitare l’accesso al credito in considerazione degli effetti dell’emergenza sanitaria da Covid-19
  • A chi è rivolto il bando: micro, piccole e medie imprese della Camera di Commercio di Cosenza
  • Fondi disponibili: 3.500.000 euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Cosenza
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio invio domande: 14 aprile 2020. Data fine invio domande: 30 ottobre 2020

Obiettivo e fondo stanziato

L’intervento della Camera di Commercio di Cosenza nasce per aiutare le micro, piccole e medie piccole e medie imprese della provincia a contrastare la crisi sanitaria ed economica causata dal Covid-19. Per permettere a tali attività di ottenere la liquidità necessaria per riprendersi, si concedono contributi a fondo perduto finalizzati all’abbattimento degli interessi dei prestiti bancari.

Il bando fa parte delle iniziative a favore delle imprese previste dall’art. 125 del Decreto Cura Italia che prevede la possibilità di coinvolgere le Camere di Commercio di tutta Italia per individuare e aiutare le imprese in difficoltà ad accedere al credito. Il fondo stanziato è 3.500.000 euro.

Soggetti interessati

Sono ammesse al contributo le micro, piccole e medie imprese che abbiano la sede legale o unità locale iscritta al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Cosenza, siano in regola col diritto annuale, non siano sottoposte a liquidazione o ad altra procedura concorsuale e non abbiano pendenze con la Camera di Commercio.

Contributo

Ai richiedenti ammessi viene concesso un contributo a fondo perduto pari al 100% della quota interessi relativa ai finanziamenti bancari che hanno le caratteristiche elencate tra le spese ammesse. Il contributo massimo erogabile è di 10mila euro.

L’agevolazione viene erogata dopo aver presentato il contratto di finanziamento e dimostrato la sua liquidazione.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Spese ammesse dal bando

Sono ammessi al contributo tutti i prestiti che hanno le seguenti caratteristiche:

  • Finanziamento fino a 5 anni
  • Decorrenza a partire dal 23 febbraio 2020
  • Importo del finanziamento: fino a 100mila euro
  • Rateizzazione da piano di ammortamento mensile, trimestrale o semestrale
  • Causale: esigenza di liquidità conseguente all’emergenza da Covid-19.

Per dimostrare l’importo della quota interessi e le caratteristiche del bando occorre presentare il contratto di prestito, piano di ammortamento mensile, trimestrale o semestrale. È vietata l’estinzione anticipata del prestito. Possono partecipare al bando imprese che hanno fatto richiesta per altri bandi camerali.

Termine di scadenza

Le domande possono essere presentate dalle ore 9:00 del 14 aprile 2020 alle ore 21:00 del 30 ottobre 2020.

Procedure e invio domanda

La domanda di partecipazione deve essere inviata alla Camera di Commercio di Cosenza esclusivamente online tramite la piattaforma Telemaco.

Prima di inviare la domanda è necessario registrarsi ai servizi online di Telemaco secondo le indicazioni presenti sul sito del Registro delle Imprese. Dopo la registrazione ai servizi online si ricevono le credenziali d’accesso in circa 48 ore. In seguito, occorre collegarsi al sito Registro Imprese e compilare il modello della domanda e il Modello 1 – domanda concessione di contributo. Dopo aver compilato i modelli e inserito tutta la documentazione firmata digitalmente si procede con l’invio definitivo.

Tra i documenti più importanti per partecipare al bando spiccano il contratto del finanziamento stipulato con la Banca e la documentazione che attesta l’erogazione del prestito e del piano di ammortamento. Occorre anche indicare un indirizzo PEC dell’azienda in cui ricevere tutte le documentazioni ufficiali legate alla procedura. Dopo la trasmissione si riceve un numero di protocollo che conferma il successo della procedura.

Controlli ed eventuale revoca contributi

La concessione dei contributi è messa a disposizione dalla Camera tramite procedura a sportello, in ordine di presentazione della domanda e dopo aver verificato la sussistenza dei requisiti. L’istruttoria è gestita dall’Ufficio Task Force. Nel corso della verifica dei documenti e requisiti di ammissibilità, l’ufficio può richiedere documenti integrativi che devono essere presentati dall’azienda interessata entro cinque giorni dalla richiesta.

Il procedimento di concessione del contributo si conclude entro 90 giorni dalla chiusura del bando, salvo una diversa comunicazione da parte della Camera di Commercio. L’ente si riserva il diritto di revocare il contributo qualora, in seguito a controlli, l’azienda non rispetta gli obblighi e le disposizioni presenti nel bando.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il Responsabile del Procedimento è la Dr.ssa Graziella Russo. Per richiedere qualsiasi chiarimento e informazione è possibile rivolgersi alla Task Force tramite i numeri di telefono 0984815254 e 0984815265 oppure il seguente indirizzo e-mail: taskforce@cs.camcom.it.

Il bando può essere consultato all’interno del sito della Camera di Commercio di Cosenza.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...