Home Page Business

Riapri Calabria, il bando per le PMI calabresi per ripartire

Le microaziende calabresi colpite da Covid-19 possono beneficiare di un contributo a fondo perduto di 2mila euro. Ecco come fare domanda

DATA APERTURA dal 29 mag 2020 al 8 giu 2020
regione Calabria

L’emergenza sanitaria da Covid-19 ha messo in difficoltà l’intero tessuto imprenditoriale del Paese, in particolare ha colpito le imprese di piccole dimensioni. Le diverse regioni italiane si stanno impegnando per iniettare liquidità a favore delle aziende del proprio territorio. Tra queste c’è anche la regione Calabria che ha stanziato un fondo di 40 milioni di euro che serviranno a erogare un contributo a fondo perduto una tantum ai beneficiari. La gestione delle diverse fasi legate al bando è di competenza del Settore del Dipartimento Sviluppo Economico, Attività Produttive. Le domande verranno gestite in collaborazione con Fincalabra Spa.

Scheda riassuntiva bando Regione Calabria

  • Nome del bando: Contributo una tantum alle imprese che hanno subito gli effetti dell’emergenza COVID19, a seguito della sospensione dell’attività economica ai sensi dei D.P.C.M. 11 marzo 2020 e 22 marzo 2020.
  • A chi è rivolto il bando: microimprese della Calabria colpite da Covid-19
  • Fondi disponibili: 40 milioni di euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Calabria
  • Le date da segnarsi sul calendario: Registrazione alla piattaforma e preparazione domanda: dalle ore 10:00 del 29 maggio 2020 alle ore 18:00 del 3 giugno 2020. Click day: dalle ore 10:00 alle ore 18:00 del 4 giugno 2020. Finalizzazione della domanda: dalle 10:00 del 5 giugno 2020 alle ore 12:00 dell’8 giugno.

Obiettivo e fondo stanziato

L’intervento ha l’obiettivo di sostenere le imprese di piccole dimensioni della Regione Calabria a ripartire dopo il difficile periodo di emergenza sanitaria. Molte aziende hanno infatti dovuto chiudere improvvisamente la propria attività come disposto dal Decreto dell’11 marzo e 22 marzo 2020. A partire dalla Fase 2 hanno riaperto gradualmente. Per sostenere il riavvio è stato quindi disposto un fondo di 40 milioni di euro che permetterà di concedere contributi a fondo perduto.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le microimprese con un fatturato 2019 tra i 5mila euro e i 150mila euro e la cui attività è stata interrotta ai senti dei D.P.C.M. 11 marzo 2020 e 22 marzo 2020. L’impresa deve avere sede operativa o unità produttiva in Calabria ed essere regolarmente iscritta al Registro delle Imprese presso una delle Camere di Commercio del territorio. Infine, non deve trovarsi in una delle condizioni di difficoltà o crisi finanziaria descritte nel bando. Ogni impresa può presentare una sola domanda di contributo.

Contributo

L’aiuto è concesso sotto forma di contributo a fondo perduto una tantum di 2mila euro per ciascuna impresa richiedente. Il contributo non deve eccedere il fabbisogno di liquidità determinato dagli effetti dell’emergenza Covid-19 sulla base di quanto dichiarato dall’impresa.

Spese ammesse dal bando

L’intervento è finalizzato all’immissione della liquidità necessaria per gestire efficacemente l’azienda, ma non è stato inserito alcun elenco di spese ammesse nel bando.

Termine di scadenza

Le imprese possono registrarsi e predisporre tutti i documenti necessari per la domanda dalle ore 10:00 del 29 maggio 2020 alle ore 18:00 del 3 giugno 2020.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

La domanda si può poi inviare dalle ore 10:00 alle ore 18:00 del 4 giugno 2020 cioè durante il click day.

La finalizzazione della domanda e integrazione degli allegati si può effettuare dalle ore 10:00 del 5 giugno 2020 alle ore 12:00 dell’8 giugno.

Procedure e invio domanda

La domanda deve essere presentata esclusivamente in via telematica tramite lo Sportello online del sito di Fincalabra S.p.a. la procedura di presentazione è divisa in tre fasi.

  • Registrazione alla piattaforma e predisposizione della documentazione: le imprese possono registrarsi e inserire i dati. Il 3 giugno le domande dovranno essere pronte per l’invio. Ciò significa che dalle ore 18:00 del 3 giugno non si potranno più modificare.
  • Invio domanda o click day: le domande si possono inviare solo il giorno indicato.
  • Finalizzazione della domanda: in questa fase sarà possibile aggiungere gli allegati previsti, cioè l’autodichiarazione e il documento di identità.

Sul sito di Fincalabra Spa è stata pubblicata una Guida all’utente con tutte le indicazioni dettagliate sulla procedura.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande verranno valutate con un’istruttoria di ricevibilità (completezza dei documenti e sussistenza dei requisiti) e una di ammissibilità (valutazione dei fabbisogni di liquidità dell’impresa). Le domande che superano entrambe le procedure verranno finanziate fino a esaurimento delle risorse. L’esito positivo verrà comunicato ai beneficiari via PEC. L’erogazione del contributo verrà effettuato in un’unica soluzione.

Il beneficiario è tenuto a consentire le verifiche in loco degli organismi di controllo, fornire informazioni e documenti finanziari finalizzati alla misura quando richiesto, disporre un conto corrente gestionale dedicato all’attuazione dell’operazione, fornire informazioni veritiere e complete e attenersi a tutti gli obblighi e le disposizioni del bando, pena la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e gli allegati possono essere consultati sul sito Calabria Europa.

Il responsabile del procedimento è la Dott.ssa Maria Antonietta Farina del Settore 2 – “Attività economiche, incentivi alle imprese” del Dipartimento Sviluppo Economico, Attività Produttive.

È possibile chiedere informazioni sul bando ai seguenti recapiti:

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...