Home Page Business

Regione Veneto, 20 milioni alle imprese per superare la crisi post-Covid

Dalle misure anti-contagio alle spese ordinarie: le imprese del Veneto possono contare su un nuovo contributo a fondo perduto. Ecco come ottenerlo

DATA APERTURA dal 2 lug 2020 al 2 sett 2020
regione Veneto

L’emergenza sanitaria del 2020 ha avuto diverse ripercussioni sulla società, sicuramente le aziende di piccole dimensioni sono state le più colpite. Ed in particolare si fa riferimento ai negozi, bar, ristoranti e a tutte le attività commerciali o che garantiscono diverse tipologie di servizio alla persona. Ora però è il momento della ripartenza e occorre superare gli effetti della crisi, sostenendo le spese ordinarie. In questo contesto, l’aiuto delle amministrazioni diventa fondamentale. La Regione Veneto vuole infatti sostenere la ripresa delle aziende grazie a contributi a fondo perduto.

Scheda riassuntiva bando Regione Veneto

  • Nome del bando: Bando per contributi a supporto delle micro e piccole imprese colpite dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 nei settori commercio, somministrazione e servizi alla persona
  • A chi è rivolto il bando: aziende del Veneto
  • Fondi disponibili:630.938 €
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Veneto
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio prenotazione online: 2 luglio 2020. Data fine prenotazione online: 14 luglio 2020. Termine per invio conferma: 16 luglio 2020. Data inizio invio domande di contributo: 11 agosto 2020. Termine invio domande per contributo: 2 settembre 2020

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è aiutare le imprese del commercio al dettaglio e servizi alla persona, che hanno dovuto interrompere l’attività per il Coronavirus (DPCM 11 marzo 2020). Occorre sostenerle con misure e risorse economiche adeguate, anche perché il blocco di alcuni mesi ha causato un’importante riduzione del fatturato: ora le attività hanno bisogno di liquidità per far fronte a diverse tipologie di spesa. Da questo presupposto nasce la volontà della Giunta Regionale del Veneto di mettere a disposizione un fondo di 20.630.938 € per sostenere la ripartenza delle imprese venete.

Soggetti interessati

Sono ammesse al bando le micro e piccole imprese dei settori del commercio al dettaglio, somministrazione e servizi alla persona. Le imprese devono operare nella Regione Veneto. Inoltre, devono essere attive e regolarmente registrate al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio di riferimento. Il fatturato annuo, come indicato nella Dichiarazione IVA relativa al 2018, non deve essere inferiore ai 50 mila euro e superiore ai 500 mila euro. Questo requisito non si applica alle imprese iscritte al Registro delle Imprese dal 1° gennaio 2018. I dipendenti dell’azienda non devono essere superiori a 9 al 31 dicembre 2019.

Contributo

L’agevolazione è concessa sotto forma di contributo a fondo perduto per sostenere la necessità di liquidità aziendale. Verranno quindi concessi 2.000 euro ai beneficiari, più 250 euro per ogni addetto dell’impresa oltre il numero 2 e per un massimo di 9 addetti in totale, fino ad un massimo di 3.750 euro.

L’agevolazione è concessa ai sensi della sezione 3.1 del “Quadro temporaneo per le misure di Aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19”.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Spese ammesse dal bando

Non ci sono spese ammissibili perché il contributo è aperto a tutte le imprese colpite dagli effetti del Covid-19, come indicato nel bando.

Termine di scadenza

La prenotazione online della domanda deve essere effettuata dalle ore 10.00 del 2 luglio 2020 alle ore 16:00 del 14 luglio 2020, mentre la conferma dovrà essere effettuata non oltre le ore 16:00 del 16 luglio 2020.

La compilazione e l’invio della domanda si può effettuare dalle ore 10:00 dell’11 agosto 2020 alle ore 15:00 del 2 settembre 2020.

Procedure e invio domanda

La presentazione della domanda e di tutta la documentazione deve essere effettuata esclusivamente online, secondo le seguenti fasi:

Fase 1: Prenotazione – le imprese possono prenotarsi attraverso lo sportello informatico del sito Bandi della Regione Veneto.

Fase 2: Formazione dell’elenco provvisorio – in base alle prenotazioni pervenute viene creato un elenco provvisorio delle imprese beneficiarie.

Fase 3: Presentazione della domanda di contributo – le imprese confermate ed inserite nell’elenco provvisorio possono accedere a questa fase e presentare la vera e propria domanda di contributo. La domanda può essere presentata esclusivamente online usando il link e il PIN che l’impresa riceve via PEC.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande verranno sottoposte a istruttoria da parte di AVEPAArea Gestione FESR secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. In seguito, il Dirigente dell’Area Gestione FESR di AVEPA dispone la concessione del contributo tramite il Decreto pubblicato nel BUR e nel sito istituzionale di AVEPA e della Regione Veneto. Queste pubblicazioni rappresentano la comunicazione ufficiale alle imprese. L’istruttoria dura in tutto 120 giorni dalla chiusura dei termini per inviare la domanda. In seguito, i beneficiari otterranno il contributo in un’unica soluzione.

L’impresa beneficiaria è tenuta a mantenere i requisiti di ammissibilità per almeno 1 anno e permettere ad AVEPA e altri organi autorizzati il controllo sia in loco sia quello dei documenti. Inoltre, il beneficiario è tenuto a rispettare obblighi, scadenze e tutte le disposizioni del bando, pena la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e gli allegati si possono consultare e scaricare dal sito ufficiale della Regione Veneto.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile contattare la Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi ai seguenti recapiti:

  • Telefono: 049.7708711 – 041.2794231-5893-5860.
  • E-mail: gestione.fesr@avepa.it.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...