Home Page Business

Regione Lombardia, come funziona il Bando Faber 2020

Il Bando Faber 2020 è destinato alle piccole imprese manifatturiere, edili e dell’artigianato che vogliono innovare i processi produttivi

DATA APERTURA dal 19 mag 2020 al 19 giu 2020
regione Lombardia

Il Bando Faber giunge all’edizione 2020 e quest’anno si rivela cruciale per il sostegno di settori già messi a dura prova dal Covid-19. A tal fine, la Regione Lombardia stanzia un fondo di 5 milioni di euro per le micro e piccole aziende manifatturiere, edili e dell’artigianato che vogliono innovare i processi produttivi con l’acquisto di nuovi strumenti e altri beni. L’obiettivo è aiutare tanti progetti imprenditoriali meritevoli fornendo le risorse adeguate.

Le domande verranno gestite secondo procedura valutativa a sportello, ossia in base all’arrivo in ordine cronologico. Il soggetto gestore dell’assegnazione dei contributi è Finlombarda S.p.A.

Scheda riassuntiva bando Faber 2020

  • Nome del bando: Bando Faber 2020 – Contributi per investimenti finalizzati all’ottimizzazione e all’innovazione dei processi produttivi delle micro e piccole imprese manifatturiere, edili e dell’artigianato
  • A chi è rivolto il bando: micro, piccole e medie imprese della Lombardia
  • Fondi disponibili: 5 milioni di euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Lombardia
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio invio domande online: ore 10:00 del 19 maggio 2020. Data fine invio domande online: ore 12:00 del 19 giugno 2020

Obiettivo e fondo stanziato

Il bando ha l’obiettivo di sostenere e incentivare gli investimenti finalizzati a innovare i processi produttivi delle micro e piccole imprese artigiane, edilizie e manifatturiere della Regione Lombardia. contribuisce all’acquisto di apparecchi, attrezzature e nuovi macchinari pensati per migliorare la produzione, massimizzare l’efficienza di energia, acqua e altri fattori e gestire i rifiuti efficacemente. I fondi stanziati sono pari a 5 milioni di euro.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando tutte le micro e piccole imprese, regolarmente iscritte al Registro delle Imprese, che hanno almeno una sede operativa in Lombardia, attive da almeno 24 mesi. Non devono inoltre trovarsi in stato di crisi o fallimento o essere escluse dal Regolamento De Minimis.

Infine, i partecipanti possono essere dei seguenti tipi:

  • Imprese artigiane iscritte al Registro delle Imprese, escluse quelle dei settori agricoltura, silvicoltura e pesca
  • Imprese manifatturiere (Ateco 2007 sezione C)
  • Edili (Ateco 2007 sezione F)

Contributo

L’agevolazione è erogata sotto forma di contributo a fondo perduto che copre il 30% delle spese ammissibili per un massimo di 35mila euro. L’investimento minimo necessario per accedere al contributo è di 25mila euro.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

L’erogazione avviene in un’unica soluzione previa presentazione della rendicontazione delle spese ammissibili effettuate.

Spese ammesse dal bando

Possono accedere al bando le aziende che hanno acquistano strumenti, apparecchi e soluzioni per:

  • Raggiungere condizioni ottimali di produzione.
  • Migliorare l’uso di fattori produttivi come acqua ed energia.
  • Ottimizzare la gestione dei rifiuti, incentivando la chiusura del ciclo di materiali e apportando soluzioni innovative per la salvaguardia ambientale legata ai processi produttivi.

Tutti gli interventi devono essere realizzati in Lombardia entro il 16 dicembre 2020.

Le spese per tali interventi possono essere sostenute a partire dal 25 febbraio 2020 e riguardano:

  • L’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature finalizzate al raggiungimento dell’obiettivo.
  • Nuove macchine operatrici.
  • Beni immateriali.
  • Opere murarie.
  • Formazione per i dipendenti legata al tipo di nuovo apparecchio o strumento introdotto in azienda.
  • Strumenti e macchinari per la sanificazione e disinfezione degli ambienti di lavoro e strumenti per rilevare la temperatura corporea.

Termine di scadenza

Le domande possono essere presentate dalle ore 10:00 del 19 maggio 2020 alle ore 12:00 del 19 giugno 2020.

Procedure e invio domanda

La domanda può essere presentata esclusivamente online attraverso il sito www.bandi.servizirl.it previa registrazione. La validazione del profilo dell’azienda può richiedere fino a 16 ore, perciò è consigliabile agire per tempo. Dopo aver autentificato l’azienda, occorre caricare la domanda e tutti gli allegati che devono essere firmati digitalmente. Le domande riceveranno il numero di protocollo e saranno quindi ufficialmente trasmesse solo dopo aver cliccato sul tasto “Invia al protocollo”. L’avvenuta ricezione viene comunque comunicata all’indirizzo e-mail PEC del richiedente.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande vengono gestite tramite procedura valutativa a sportello, in base all’ordine cronologico di arrivo. L’istruttoria è suddivisa in due fasi, una formale e una tecnica. Alla fine della procedura, ogni proposta riceve un punteggio in base ai criteri descritti nella apposita tabella inserita nel bando. È assegnata una premialità di 15 punti alle microimprese. Le domande che possiedono tutti i requisiti di ammissibilità e che ottengono un punteggio minimo di 60 punti sono ammesse in base all’ordine cronologico di arrivo.

La concessione del contributo è confermata tramite Bandi Online dove si specifica anche l’ammontare del contributo e tutti gli obblighi per gli ammessi. L’erogazione avverrà in un’unica soluzione previa verifica della rendicontazione delle spese ammissibili. La rendicontazione deve essere presentata entro il 16 dicembre 2020. I soggetti ammessi al contributo che non rispettano le scadenze, non provvedano a svolgere gli interventi secondo quando proposto, che presentino spese sotto il minimo di investimenti richiesto e che non rispettino tutti gli obblighi e le disposizioni del bando avranno la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il Bando Faber 2020 e tutti gli allegati e documenti correlati possono essere consultati e scaricati dal sito web della Regione Lombardia.

Per informazioni sul bando è possibile inviare un’e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica: FABER2020@finlombarda.it

Per richieste di assistenza legate all’uso della piattaforma online e altre domande di origine tecnica è possibile contattare il call center della Regione Lombardia al numero verde: 800.131.151 operativo da lunedì al sabato, escluso i festivi. Ecco gli orari per le diverse richieste:

  • dalle ore 8.00 alle ore 20.00 per domande tecniche
  • dalle ore 8.30 alle ore 17.00 assistenza tecnica all’uso della piattaforma e invio della domanda online.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...