Home Page Business

PMI Torino: come avere i voucher digitali I4.0

Le imprese di Torino e Provincia possono ottenere il voucher digitale. Richieste fino al 16 luglio 2021. Ecco come partecipare

DATA APERTURA dal 19 mag 2021 al 16 lug 2021
regione Piemonte

I PIDPunti Impresa Digitale sono organismi situati all’interno delle Camere di Commercio di tutta Italia. Rappresentano importanti punti di riferimento per la digitalizzazione delle aziende. Infatti, proprio dai PID nascono i bandi per i voucher digitali rivolti alle micro, piccole e medie imprese. Anche il PID della Camera di Commercio di Torino partecipa attivamente a tale iniziativa e ha pubblicato il nuovo bando “voucher digitali I4.0” approvato con delibera regionale nr. 89 del 27/04/2021 per il quale è stato stanziato oltre 1 milione di euro. Ecco come partecipare e tutti i dettagli del bando.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Bando voucher digitali I4.0
  • A chi è rivolto il bando: MPMI di Torino e Provincia
  • Fondi disponibili: 1.056.000 euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Torino
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 19 maggio al 16 luglio 2021

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è incentivare la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) di Torino e Provincia. In particolare, si vuole sostenere economicamente ogni investimento effettuato in prodotti e servizi innovativi. Per raggiungere tali obiettivi si sono stanziati 1.056.000 euro.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese con sede legale e/o operativa nella circoscrizione della Camera di Commercio di Torino. Le aziende interessate devono essere iscritte al Registro delle Imprese e aver assolto tutti gli obblighi contributi e previdenziali.

Contributo

L’agevolazione, concessa sotto forma di contributo a fondo perduto, copre il 60% dei costi ammissibili. Viene riconosciuta una premialità di 250 € per le imprese in possesso di rating di legalità. L’investimento minimo ammonta a a 5.000 €.

Spese ammesse dal bando

Sono ammesse tutte le spese per i servizi di consulenza per una o più delle tecnologie presenti nell’articolo 3 del bando. Sono ammessi anche i servizi di formazione specialistica complementare alla consulenza, nel limite del 30% del totale della spesa.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Termine di scadenza

Le domande si possono presentare dal 19 maggio alle ore 17:00 del 16 luglio 2021.

Procedure e invio domanda

La domanda e tutta la documentazione richiesta devono essere presentate esclusivamente in via telematica attraverso la piattaforma online Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, previa registrazione, che può richiedere fino a 2 giorni lavorativi. L’invio può essere eseguito anche da un intermediario abilitato. É obbligatorio indicare un indirizzo PEC, che verrà usato per gestire tutte le comunicazioni ufficiali riguardanti il bando.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande vengono sottoposte a istruttoria amministrativo-formale dalla Camera di Commercio. Si procede poi con la valutazione dei progetti, in base a cui verrà stilata la graduatoria. I criteri e relativi punteggi sono indicati all’interno di una apposita tabella nel bando. Il punteggio minimo complessivo deve essere di 65 punti su 100. Entro la fine di ottobre 2021 viene pubblicata la graduatoria, che comprende le domande ammesse e finanziabili, domande ammesse e non finanziabili e anche non ammesse.

Il voucher viene liquidato alle imprese beneficiarie, previo invio della rendicontazione. Le aziende sono tenute a rispettare tutti gli obblighi e le raccomandazioni del bando: investire almeno 5.000 euro, rendicontarli adeguatamente, conservare per almeno 10 anni i documenti, non eseguire interventi difformi da quanto previsto e così via. Eventuali violazioni produrranno la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutti gli allegati sono disponibili sul sito web della Camera di Commercio di Torino.

Eventuali richieste possono essere inviate direttamente al PID via e-mail all’indirizzo pid.torino@to.camcom.it.

Vuoi intraprendere un percorso di digitalizzazione con la tua azienda? Scopri subito gli strumenti di Italiaonline. Inizia a curare la tua Presenza Online!

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Caricamento contenuti...