Home Page Business

PMI Napoli, 10 milioni di euro per le spese in modernizzazione

La Camera di Commercio di Napoli concede contributi a fondo perduto per l'innovazione e l'efficientamento energetico. Ecco i dettagli del bando

DATA APERTURA dal 27 ago 2020 al 31 dic 2020
regione Campania

La trasformazione tecnologica e l’efficientamento energetico sono sfide fondamentali per la crescita, non solo delle singole aziende coinvolte, ma anche dell’intero Paese che, a causa della crisi sanitaria ed economica, sta vivendo un momento particolarmente delicato. In questo contesto, sono tante le iniziative pubbliche volte a sostenere il sistema economico e facilitare l’introduzione di elementi innovativi e sostenibili all’interno dei processi produttivi e organizzativi delle imprese italiane. Tra le varie misure spicca anche quella della Camera di Commercio di Napoli. L’ente camerale ha pubblicato un bando per incentivare l’efficientamento energetico delle micro, piccole e medie imprese del territorio. Per aiutare le realtà locali sono stati stanziati 10 milioni di euro.

Scheda riassuntiva bando

  • Nome del bando: Bando per l’erogazione di voucher alle imprese della provincia di Napoli per l’adeguamento tecnologico – Anno 2020
  • A chi è rivolto il bando: micro, piccole e medie imprese di Napoli e provincia
  • Fondi disponibili: 10 milioni di euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Napoli
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 27 agosto 2020 al 31 dicembre 2020

Obiettivo e fondo stanziato

Il bando della Camera di Commercio di Napoli nasce con l’obiettivo di incentivare la competitività e la crescita delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) della Provincia di Napoli, sostenendole nella realizzazione di progetti ad alto valore innovativo e tecnologico. Tra gli interventi ammessi al contributo spiccano quelli finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica, compresi quelli legati all’economia circolare e all’apporto di elementi innovativi nel processi produttivi aziendali. Per attuare l’intervento sono stati stanziati 10 milioni di euro.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese con sede o unità locale presso la Provincia di Napoli, attive, regolarmente iscritte al Registro delle Imprese e in regola col pagamento del diritto camerale. Inoltre, le aziende interessate devono essere in regola con gli obblighi assicurativi e previdenziali e non devono essere oggetto di procedura concorsuale per insolvenza, in stato di liquidazione volontaria e classificabili come “imprese in difficoltà”. I candidati non possono avere contratti di fornitura con la Camera di Commercio di Napoli e nei cinque anni precedenti non devono aver subito procedimenti di revoca di agevolazioni pubbliche, escluse quelle legate a rinuncia del contributo. Infine, non possono essere beneficiarie di agevolazioni pubbliche per le stesse iniziative.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Contributo

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto che copre massimo il 50% delle spese ammesse. L’importo minimo dell’investimento è pari a 4000 euro mentre l’importo massimo del contributo concedibile è di 15.000 euro. Le imprese che realizzano un investimento inferiore al 50% rispetto a quello preventivato e ammesso al contribuo vengono escluse.

Spese ammesse dal bando

Tutte le spese devono essere legate a lavori realizzati nella Provincia di Napoli e rispondere ai seguenti criteri: dovranno essere pertinenti al progetto, realizzate in modo trasparente e dovranno riguardare l’acquisto di strumenti, macchinari, beni e altri attrezzi legati al processo produttivo aziendale e permettere la riduzione dei consumi e dei costi energetici e in ogni caso permettere e dimostrare un efficientamento energetico dell’azienda. In ogni caso, le spese devono rientrare negli ambiti di intervento pubblicati nell’articolo 2 del bando. Sono ammissibili gli interventi sostenuti dalla data di presentazione della domanda fino al 31 dicembre 2020. Le iniziative possono però essere motivatamente prorogate fino ad un massimo di tre mesi, ovvero fino al 31 marzo 2021.

Termine di scadenza

Le domande di partecipazione al bando possono essere inviate dal 27 agosto 2020 al 31 dicembre 2020.

Realizza il sito dei tuoi sogni
con i nostri esperti

Scopri come

Procedure e invio domanda

Le domande di contributo e tutta la documentazione richiesta devono essere trasmesse in modalità telematica con firma digitale. L’invio deve avvenire tramite lo sportello online “Contributi alle imprese” del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov. L’invio della pratica può essere effettuato a nome del rappresentante legale dell’azienda o in alternativa da un procuratore speciale. Inoltre, è possibile affidarsi ad un intermediario abilitato all’invio delle pratiche telematiche. In ogni caso, è possibile reperire tutta la documentazione da inviare all’interno del sito web della Camera di Commercio di Napoli. Infine, è obbligatorio segnalare un indirizzo PEC che servirà per gestire tutte le comunicazioni ufficiali legate al bando.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande pervenute verranno gestite in base all’ordine cronologico di arrivo. Le istanze saranno sottoposte ad istruttoria che si articola in due fasi: una di ricevibilità dell’istanza e una di merito. Alla fine di tale procedura viene pubblicato il provvedimento di concessione del contributo sul sito istituzionale della Camera di Commercio di Napoli e di SI Impresa. La pubblicazione sul sito camerale ha valore di notifica. Il pagamento del contributo avviene dopo l’invio della rendicontazione da parte dell’impresa beneficiaria nelle modalità previste dal bando.

Il contributo viene revocato qualora vi sia una mancata o difforme realizzazione del progetto di investimento, in caso di mancata trasmissione della documentazione necessaria, nel caso in cui l’importo complessivo della spesa rendicontata sia inferiore al 50% rispetto a quanto preventivato in fase di domanda, in caso di altre violazioni e qualora sia impossibile effettuare controlli o questi ultimi abbiano esito negativo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutti gli allegati possono essere consultati e scaricati dal sito web della Camera di Commercio di Napoli.

Eventuali informazioni e chiarimenti legati al bando e alle modalità di partecipazione possono essere inoltrati al seguente indirizzo e-mail: voucher@si-impresa.na.camcom.it

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...