Home Page Business

Piemonte: contributi a sostegno della capitalizzazione delle PMI

La Regione Piemonte sostiene la capitalizzazione delle imprese del territorio con contributi a fondo perduto. Stanziato 1 milione di euro

DATA APERTURA dal 29 mar 2021 al 31 dic 2021
regione Piemonte

La Regione Piemonte ha approvato il bando legato ai contributi a sostegno della capitalizzazione delle piccole e medie imprese piemontesi. Il bando si è aperto il 29 marzo 2021 e si concluderà il 31 dicembre 2021. L’intervento è finanziato con 1 milione di euro e quindi coprirà un bacino medio di 30 imprese del settore costruzioni, manifatturiero e informatico. Le pmi interessate devono avere importanti requisiti, elencati nel bando. Ecco tutti i dettagli e come inviare la domanda di partecipazione.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Emergenza Covid-19 – Contributi a sostegno della capitalizzazione delle PMI
  • A chi è rivolto il bando: micro, piccole e medie imprese del Piemonte
  • Fondi disponibili: 1 milione di euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Piemonte
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 29 marzo al 31 dicembre 2021

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è aiutare le aziende ad avviare e gestire programmi di investimento, sviluppo e consolidamento da parte delle micro, piccole e medie imprese del territorio in sinergia con interventi da parte di investitori esterni. La dotazione finanziaria per la misura è di 1 milione di euro.

Soggetti interessati

La misura si rivolge a micro, piccole e medie imprese, costituite come società di capitali, iscritte al Registro delle Imprese e costituite da almeno 1 anno, con almeno un bilancio chiuso e approvato. Le aziende devono avere la sede di investimento attiva e operativa in Piemonte. Inoltre, devono avere uno dei codici ATECO elencati nell’Allegato 2, principalmente aziende del settore informatico, manifatturiero e delle costruzioni.

Contributo

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto di importo massimo di 62.500 € e calcolato nel modo seguente, ovvero il 30% per aumenti di capitale tra i 50 mila € e i 150 mila €; 25% per aumenti di capitale compresi tra 151 mila € e 250 mila €.

Spese ammesse dal bando

L’aumento di capitale, ammissibile per creare e gestire il contenuto, dovrà avere caratteristiche specifiche: già deliberato alla data di presentazione della domanda ma successiva all’approvazione del 18 dicembre 2020; essere compreso tra 50 mila euro e 250 mila euro, avvenire tramite versamenti in conto aumento di capitale, versamenti in denaro che non possono essere rimborsati ai soci, sottoscrizione e relativo versamento integrale della quota che devono esser effettuati entro 30 giorni dalla data di ricezione della comunicazione di approvazione dell’agevolazione. Non è ammesso un aumento di capitale superiore a 250 mila euro. Il programma di investimento deve avere come obiettivo il rilancio dell’azienda in seguito alla crisi sanitaria del Covid-19.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Sono ammessi investimenti in beni materiali e immateriali, spese di pubblicità e marketing, di consulenza strategica e tecnica, funzionali a innovazione di processo e prodotto, riconversione della produzione industriale, diversificazione dell’attività core, azioni di riorganizzazione del lavoro e piani di internazionalizzazione, comunicazione e pubblicità. Il programma di investimento deve avere una durata di 6 mesi, salvo casi eccezionali.

Termine di scadenza

Le domande possono essere presentate dalle ore 9:00 del 29 marzo 2021 alle ore 12:00 del 31 dicembre 2021.

Procedure e invio domanda

La domanda e tutta la documentazione richiesta devono essere inviate esclusivamente in via telematica tramite la piattaforma Sistema Piemonte.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande vengono esaminate in base all’ordine cronologico di arrivo, in particolare si effettuano diverse valutazioni di ricevibilità, ammissibilità, valutazione tecnico-economico e di merito. La procedura valutativa è gestita da Finpiemonte S.p.a. Eventuali violazioni causano la decadenza del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutti gli allegati sono disponibili sul sito web di Finpiemonte.

Il Responsabile procedimento di concessione è Fabrizio Gramaglia; il Responsabile procedimento di controllo è Filippo Marzucchi.

Eventuali informazioni si possono richiedere usando l’apposito forum di richiesta del sito www.finpiemonte.it/urp oppure chiamando il numero 011/57.17.777 dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:30 alle ore 12:30.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Caricamento contenuti...