Home Page Business

Padova: voucher alle imprese agricole per sostenere la green economy

La Camera di Commercio di Padova ha stanziato 230 mila euro per concedere voucher alle aziende agricole che investono in soluzioni green

DATA APERTURA dal 25 mag 2021 al 28 mag 2021
regione Veneto

La Camera di Commercio di Padova ha approvato un altro, importante bando per le aziende della propria circoscrizione, cioè tutte le realtà di Padova e Provoncia. Questa misura si aggiunge alla precedente mirata a concedere voucher digitali per l’Impresa 4.0. L’obiettivo di questo bando è incentivare la transizione ecologica nelle aziende agricole, incluse cooperative e consorzi. A tal proposito, l’ente camerale ha stanziato 230 mila euro per concedere contributi a fondo perduto a tutte le imprese del settore. Ecco tutti i dettagli del bando.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Bando assegnazione voucher alle imprese agricole per sostenere la Green Economy – anno 2021
  • A chi è rivolto il bando: MPMI Padova e Provincia
  • Fondi disponibili: 230.000 €
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Padova
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 25 maggio al 28 maggio 2021

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando pubblicato dalla Camera di Commercio di Padova è incentivare la transizione ecologica e digitale delle imprese agricole. Per tale motivo, si sosterranno economicamente tutti gli investimenti economici mirati a diffondere coltivazioni e allegamenti capaci di valorizzare il territorio e tutelare l’ambiente. Le risorse stanziate ammontano a 230 mila euro.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese del settore agricolo, ovvero quelle che esercitano tutte le attività comprese nell’art. 2135 cc, incluse le cooperative e i consorzi. Le aziende devono avere la sede operativa a Padova e Provincia.

Le aziende partecipanti devono essere iscritte alla Sezione Speciale del Registro delle Imprese sotto forma di impresa agricola o piccolo coltivatore diretto. L’azienda deve essere in regola col pagamento del diritto annuale e degli altri obblighi contributivi e previdenziali. I requisiti devono essere presenti e mantenuti dall’azienda dal momento della presentazione della domanda e fino alla liquidazione del contributo.

Contributo

L’agevolazione è concessa sotto forma di voucher, cioè contributo a fondo perduto volto a coprire massimo il 30% delle spese ammissibili sostenute. L’importo massimo del contributo è di 2.500 €, quello minimo è di 500 €. Le aziende in possesso del rating di legalità hanno diritto a una premialità di 50€.

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!
Scopri come

Spese ammesse dal bando

Sono ammesse le spese per l’acquisto di attrezzature volte alla riduzione della dispersione di prodotti fitosanitari, per la distribuzione di prodotti fitosanitari con certificato, attrezzature per il diserbo meccanico localizzato, per l’ottimizzazione dei prodotti fitosanitari, per ottimizzare le risorse idriche, per distribuire i liquami zootecnici, attrezzature per l’agricoltura conservativa, di precisione, strumenti per il risparmio energetico, asporto e smaltimento di eternit, acquisto cisterne per il gasolio, soluzioni per lo stoccaggio di antiparassitari, messa a norma di impianti elettrici, efficientamenti impianti e macchine, impianti di ventilazione, raffreddamento e altre soluzioni per il benessere degli animali e in generale tutte le spese mirate alla riqualificazione, innovazione e sostenibilità nelle filiere agroalimentari.

Termine di scadenza

Le domande possono essere presentate dalle ore 09:30 del 25 maggio 2021 alle ore 19:00 del 28 maggio 2021. Le aziende hanno la possibilità di pre-caricare la domanda online a partire dalle ore 09:30 del 18 maggio 2021.

Procedure e invio domanda

Le domande e tutta la documentazione necessaria per partecipare al bando devono essere inviate esclusivamente in via telematica attraverso lo sportello “Contributi alle imprese” della piattaforma Web Telemaco, previa iscrizione sul sito web www.registroimprese.it. La domanda deve essere convalidata tramite l’apposizione della firma elettronica del legale rappresentante dell’azienda o di un intermediario accreditato.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande pervenute entro i termini saranno sottoposte a istruttoria. Questo processo valutativo si conclude entro il 31 dicembre 2021. Termina con la concessione o il diniego del contributo alle aziende candidate. Le graduatorie verranno pubblicate sul sito istituzionale della Camera di Commercio di Padova. Tale forma di pubblicità costituisce notifica ad ogni effetto di Legge. Il contributo viene revocato nel caso in cui venissero a cadere eventuali requisiti richiesti dal bando, in caso di informazioni errate o inesatte rilasciate dall’azienda e qualora si verificasse la violazione di uno o più punti inseriti nel bando.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando è disponibile sul sito web della Camera di Commercio di Padova.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Servizio Promozione progetti di sviluppo del territorio scrivendo un’e-mail a promozione@pd.camcom.it o telefonicamente allo 049.82.08.268.

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!
Scopri come

Caricamento contenuti...