Home Page Business

Lombardia: contributi per l'efficientamento energetico delle PMI

La Regione Lombardia concede contributi a fondo perduto per incentivare la sostenibilità delle pmi. Ecco requisiti e interventi ammissibili

DATA APERTURA dal 24 feb 2020 al 31 mar 2022
regione Lombardia

La Regione Lombardia desidera incentivare l’efficientamento energetico delle piccole e medie imprese, in particolare quelle che consumano più energia, anche se non rientrano specificatamente nella definizione di impresa energivora, secondo la definizione data dal Ministero dello Sviluppo Economico il 21 dicembre 2017. Per migliorare la sostenibilità ambientale delle pmi lombarde, la Regione ha stanziato più di 2 milioni di euro. Saranno adoperati per concedere contributi a fondo perduto alle aziende interessate. Ecco quali sono i requisiti e come fare domanda.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Contributi a favore delle Piccole e Medie Imprese per la realizzazione della diagnosi energetica o l’adozione della norma ISO 50001
  • A chi è rivolto il bando: pmi della Lombardia
  • Fondi disponibili: 2.238.750 €
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Lombardia
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 24 febbraio 2020 al 31 marzo 2022

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è incentivare le attività aziendali mirate all’efficientamento energetico. Il provvedimento si rivolge in particolare alle piccole e medie imprese operanti in settori dove si utilizzano cospicue quantità di energia, come l’estrazione di minerali e il manifatturiero. Con questo bando si vuole quindi aiutare un’impresa che desidera risparmiare sulla diagnosi energetica e aderire al sistema di gestione dell’energia ISO 50001, fino a un massimo di 10 sedi in Lombardia. Il fondo destinato a questa misura ammonta a 2.238.750 €.

Soggetti interessati

Possono partecipare le piccole e medie imprese operanti nel settore manifatturiero e in quello dell’estrazione dei minerali, ovvero col codice ATECO B e C. Le aziende devono avere sede operativa in Lombardia e quindi essere iscritte al Registro delle Imprese della relativa Camera di Commercio.

Contributo

L’agevolazione viene concessa sotto forma di contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili sostenute. Per ciascuna sede operativa il contributo massimo è di 8 mila euro per la diagnosi energetica e di 16 mila euro per l’adozione del sistema di gestione ISO 50001. I contributi sono concessi in Regime de minimis.

Spese ammesse dal bando

Sono finanziabili tutte le spere mirate all’ottenimento della diagnosi energetica e l’adozione della norma ISO 50001 per la gestione dell’energia, inclusi i costi della consulenza.

Termine di scadenza

Le domande si possono inviare dalle ore 10:00 del 24 febbraio 2020 fino alle ore 16:00 del 31 marzo 2022, salvo esaurimento anticipato delle risorse.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Procedure e invio domanda

La domanda e tutta la documentazione devono essere inviate dal soggetto richiedente in forma telematica tramite il Sistema Informativo Bandi Online disponibile sul sito www.bandi.servizirl.it previa registrazione alla piattaforma. La registrazione richiede fino a 16 ore lavorative.

Controlli ed eventuale revoca contributi

I contributi sono assegnati tramite procedura valutativa a sportello, ovvero in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande. Il responsabile del procedimento, dopo aver esaminato il verbale dell’istruttoria e relative conclusioni, approva la domanda e le relative rendicontazioni in modo da decidere l’ammontare del contributo.

Inoltre, nei casi di violazione provvede alla revoca del contributo. Il contributo viene erogato dopo la presentazione della rendicontazione. Per ciascuno degli interventi è richiesta poi la presentazione di una serie di documenti specifici, in modo da ottenere l’agevolazione.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando è disponibile sul sito web della Regione Lombardia.

Ulteriori informazioni possono essere richieste ai seguenti referenti:

  • Alice Tura, tel. 02 6765 5018, e-mail alice_tura@regione.lombardia.it
  • Raniero Bellarosa, 02 6765 6022, e-mail raniero_bellarosa@regione.lombardia.it

Il Responsabile del procedimento è l’ Ing. Gian Luca Gurrieri, Dirigente pro-tempore dell’U.O. Clima e Qualità dell’Aria.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Caricamento contenuti...