Home Page Business

Lecce: fondo di 90 mila euro per il bando formazione e lavoro

Il bando mira a supportare le micro, piccole e medie aziende di Lecce e Provincia che vogliono aumentare le competenze interne. Ecco i dettagli

DATA APERTURA dal 8 mar 2021 al 30 giu 2021
regione Puglia

Il progetto Multi Misura lanciato dalla Camera di Commercio di Lecce si compone di quattro diversi bandi, con obiettivi e beneficiari diversi: uno è rivolto al turismo e all’industria culturale, uno all’internazionalizzazione, uno alla digitalizzazione, grazie all’intervento del PID – Punto Impresa Digitale e l’ultimo è pensato per incentivare Formazione e Lavoro. Quest’ultimo mira a supportare le aziende che desiderano aumentare le competenze interne, attraverso tirocini, apprendistato, contratti a tempo determinato e indeterminato. Le aziende beneficiarie accedono a voucher di diversa entità. Ecco quali sono i requisiti per il bando e come presentare la propria domanda.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Bando Formazione e Lavoro
  • A chi è rivolto il bando: imprese di Lecce e Provincia
  • Fondi disponibili: 90 mila euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Lecce
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dall’8 marzo al 30 giugno 2021

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando pubblicato dalla Camera di Commercio di Lecce è fornire supporto alle aziende che vogliono migliorare le competenze interne e sono anche alla ricerca di nuove persone da inserire nella propria organizzazione. Il bando si inserisce anche nell’ambito dei progetti scuola-lavoro e università-lavoro. Il provvedimento è reso ancora più necessario dalle nuove esigenze delle aziende collegate alla crisi sanitaria Covid-19, che richiede l’acquisizione di nuove competenze, come quelle collegate alla salute ma anche al digitale.

Con il bando, si vogliono quindi finanziare tutte le iniziative che hanno come obiettivo l’innovazione dell’organizzazione e del lavoro, attraverso l’integrazione di smart working, e-commerce, marketing digitale, nuovi canali commerciali e relative competenze. Verranno finanziati progetti per l’inserimento di figure professionali destinate al rilancio economico delle imprese della provincia di Lecce colpite dall’emergenza Covid-19 e progetti per l’inserimento di figure professionali con il compito di innovare l’azienda. Il fondo stanziato per il bando ammonta a 90 mila euro.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese appartenenti alla circoscrizione della Camera di Commercio di Lecce. Inoltre, le aziende interessate devono risultare iscritte al Registro delle imprese dal 31 dicembre 2019 ed essere in regola col pagamento del diritto annuale e gli altri obblighi previdenziali.

Contributo

L’agevolazione è concessa sotto forma di voucher di diverso importo: 1.500 euro per tirocini o apprendistato di minimo 3 mesi; 3.000 euro per assunzioni a tempo determinato di minimo 5 mesi; 3.500 euro per assunzioni a tempo indeterminato. Il voucher non può superare il 70% delle spese ammissibili. Le aziende con rating di legalità avranno una premialità di 250 euro nel limite del 100% delle spese ammissibili. Ogni impresa può presentare una sola domanda di contributo.

Spese ammesse dal bando

Sono ammesse le spese legate a tirocini extracurricolari, contratti di apprendistato, assunzioni a tempo determinato e indeterminato. Tutte le spese devono essere sostenute dopo l’8 marzo 2021.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Termine di scadenza

Le domande devono essere presentate dalle ore 8:00 dell’8 marzo 2021 alle ore 21:00 del 30 giugno 2021.

Procedure e invio domanda

La domanda e tutta la documentazione devono essere inviate esclusivamente in via telematica attraverso lo sportello online “Contributi alle imprese” del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov. Le domande devono essere convalidate tramite firma digitale del titolare o legale rappresentante dell’impresa.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande vengono valutate tramite procedura a sportello, cioè in base all’ordine cronologico di arrivo, fino all’esaurimento dei fondi disponibili. L’istruttoria si conclude con il provvedimento di concessione o diniego dell’agevolazione. Le aziende beneficiarie sono obbligate a rispettare tutte le disposizioni del bando, fornire tutta la documentazione e le informazioni richieste, segnalare eventuale perdita di requisiti fondamentali per avere il contributo. Nel caso in cui l’azienda violi alcuni obblighi il contributo viene revocato.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e gli allegati sono disponibili nel sito web della Camera di Commercio di Lecce.

Per informazioni si può scrivere un’e-mail: pid@le.camcom.it o contributi@le.camcom.it.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Caricamento contenuti...