Home Page Business

Credito Commerciale alle PMI, il prestito della Regione Molise alle startup

Le aziende del Molise possono usufruire di crediti commerciali al fine di crescere e diventare competitive: ecco come ottenerli e le caratteristiche

DATA APERTURA dal 30 gen 2017 fino ad esaurimento fondi
regione Marche

Molte PMI, soprattutto durante la prima fase di vita, hanno difficoltà ad ottenere crediti commerciali dalle banche. Così, molto spesso non hanno una liquidità sufficiente a garantire la crescita e l’aumento della competitività nel mercato. In questo contesto, la Regione Molise ha istituito una finanziaria per concedere prestiti commerciali sotto forma di factoring, (delibera n.20 del 30 gennaio 2017) un’alternativa ai classici metodi di anticipo dei crediti. Si tratta di uno strumento molto vantaggioso per tutte le piccole aziende, in particolare per coloro che si affidano sempre agli stessi fornitori o hanno relazioni commerciali con imprese affidabili. Ecco in cosa consiste e come ottenerlo.

L’assegnazione dei crediti avviene in seguito all’istruttoria gestita da Finmolise. La concessione avviene tramite procedura a sportello, ovvero secondo l’ordine di arrivo delle domande.

Scheda riassuntiva bando Credito commerciale alle PMI

  • Nome del bando: Credito commerciale alle PMI (Factoring).
  • A chi è rivolto il bando: imprese del Molise.
  • Fondi disponibili: 15 milioni.
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Molise.
  • Le date da segnarsi sul calendario: fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo della misura è offrire maggiori opportunità di credito alle nuove imprese e a tutte le aziende che operano nella Regione Molise e che intendono espandersi. Spesso queste realtà non dispongono della liquidità necessaria per intrattenere rapporti commerciali con fornitori e altre imprese. A tal fine, la Regione concede crediti commerciali. Il fondo stanziato è compreso nei 15milioni di euro che la Regione ha destinato a diverse iniziative, come prestiti per investimenti, prestiti per capitale circolante, credito per anticipi su lavori di ricostruzione post sisma e credito commerciale alle PMI.

Soggetti interessati

Sono ammesse al contributo le imprese individuali e societarie iscritte al Registro delle Imprese e con sede operativa in Molise. Non devono trovarsi in difficoltà, per esempio in stato di insolvenza, liquidazione o sottoposte ad altro tipo di procedura concorsuale. Inoltre, devono essere in regola con il pagamento del DURC.

Contributo

Il prestito non è un aiuto di Stato perché non possiede le caratteristiche definite dall’Unione Europea. Infatti, si tratta di un finanziamento concesso ai tassi di mercato. Il prestito viene concesso sotto forma di factoring pro-solvendo con le seguenti caratteristiche:

  • Anticipazione massima del 90% del credito verso i clienti (a lordo di IVA).
  • Credito concedibile: da 10mila euro a 500mila euro.
  • Durata singola anticipazione: massimo 180 giorni.
  • Tassi: tasso di interesse nominale annuo fisso del 3,5%; commissione 0,10% mese sull’importo dei crediti ceduti. A questi si aggiungono eventuale tasso di mora e commissione di mora.

Alla fine della concessione del credito possono essere richieste garanzie di diverso tipo: patrimoniali, personali e finanziarie. In tal caso il costo della garanzia è a carico dell’impresa.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Spese ammesse dal bando

La misura è legata alla concessione di un credito commerciale, pensato per offrire all’impresa richiedente la liquidità necessaria per intrattenere rapporti commerciali con fornitori e altre aziende. Il rilascio del credito non è subordinato a particolari tipologie di spese.

Termine di scadenza

Le domande possono essere presentate continuativamente e non ci sono termini di scadenza programmati: i crediti verranno concessi fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Procedure e invio domanda

Le domande e tutta la documentazione devono essere inviate telematicamente a Finmolise tramite il seguente indirizzo PEC: finmolise@pec.finmolise.it.

Il modulo di domanda in formato editabile è pubblicato nella sezione Modulistica del sito di Finmolise: dopo la compilazione in tutte le parti occorre apporre la firma digitale prima della spedizione.

Controlli ed eventuale revoca contributi

L’istruttoria è eseguita da Finmolise che può richiedere documenti integrativi per continuare correttamente la gestione della procedura. L’iter burocratico ha l’obiettivo di individuare i beneficiari del credito commerciale che verranno contattati personalmente per sottoscrivere il contratto.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Per informazioni sulla misura è possibile contattare direttamente Finmolise. I recapiti sono presenti all’interno della pagina Contatti del sito web:

  • Centralino: 0874.4791
  • Fax: 479300
  • E-mail: finmolise@finmolise.it

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...