Home Page Business

Cos'è il social Clubhouse e come può aiutare le PMI

Clubhouse è il social network del momento a cui si accede su invito: come funziona e quali sono le prospettive future

Alt text

Un nuovo social network basato sui contenuti audio sta spopolando tra gli utenti, in particolare influencer e personaggi famosi, e ha attirato l’attenzione dei Venture Capitalist. Si tratta di Clubhouse, disponibile al momento solo per chi possiede un iPhone e ha ricevuto un invito da uno degli utenti già iscritti.

La popolarità dell’app si fonda sull’esclusività: accedendo si potranno ascoltare gli audio, una sorta di podcast interattivi, di persone celebri come attori e cantanti, ma anche politici, venture capitalist e altri personaggi famosi. Clubhouse è quindi un mondo social completamente nuovo e inesplorato, che come i suoi predecessori promette di attirare tantissimi utenti e diventare una nuova “piazza” per l’influencer marketing.

Clubhouse: che cos’è e come funziona

Clubhouse è il nuovo social network che ospita esclusivamente contenuti audio. Si tratta di una piattaforma dove gli utenti possono iscriversi solo se invitati e una volta effettuato l’accesso si può prendere parte a chat tematiche dette stanze, oppure crearne di proprie. Il format, che somiglia a una sorta di podcast interattivo, è particolarmente per creare discussioni, dove gli utenti si dividono in:

  • speaker, coloro che parlano e intrattengono la discussione
  • listener, gli ascoltatori che prendono parte alla conversazione, semplicemente ascoltando o anche chiedendo di prendere la parola
  • moderatori, che hanno il compito di gestire la conversazione, invitando speaker e listener, a cui potranno dare la parola o espellerli dalla stanza.

Proprio la figura dei moderatori è di particolare interesse, perché sembrano già assumere le caratteristiche tipiche degli influencer ormai consolidati sulle altre piattaforme social. Un’altra caratteristica che rende Clubhouse innovativo è la sua esclusività: si può accedere solo su invito. Attualmente l’app è disponibile solo per chi possiede un dispositivo iPhone e soprattutto non è possibile scaricare o condividere le conversazioni e i file audio delle discussioni che avvengono nelle stanze.

Clubhouse: come ottenere un invito

Al momento l’unico modo per accedere a Clubhouse e iscriversi è ottenere un invito da un utente che si trova già nella piattaforma. Chi possiede un iPhone, in attesa che arrivi un invito, potrà nel frattempo scaricare l’app e prenotare un nome utente. Se riceverà poi un invito, potrà usare il nome utente per costruire il suo profilo in Clubhouse.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Gli sviluppatori dell’app hanno già confermato che a breve potrebbe arrivare l’apertura al grande pubblico, spiegando che i motivi dei rallentamenti sono stati principalmente due: costruire la community lentamente e valutare in che modo gestire un maggior numero di utenti in funzione delle caratteristiche del nuovo social.

Clubhouse: come nasce, chi lo usa e le prospettive future

La nuova piattaforma social nasce a maggio 2020 ed è stata sviluppata da Paul Davison, imprenditore della Silicon Valley, e da Rohan Seth, ex dipendente di Google. In pochi mesi l’app si è diffusa sempre di più, passando dai 1500 iscritti di maggio al boom registrato a gennaio 2021 con 2 milioni di utenti e solo su iOS. Il prossimo passo sarà rendere il servizio disponibile anche ai device Android.

Al momento, la piattaforma non genera entrate e non conta su un modello di business ben definito, ma la presenza di celebrità di diversi settori, dallo spettacolo alla politica e il marketing, fa ben pensare che presto ne troverà uno.

Tra gli iscritti non vanta solo attori e musicisti, ma anche noti venture capitalist e politici, con le stanze che diventano l’occasione per concentrarsi sulle parole e sulle conversazioni che spaziano su una vasta gamma di argomenti. Ciò la rende particolarmente interessante per le startup, che potrebbero usarla per proporre le proprie idee e progetti innovativi e trovare, così, investitori e finanziatori.

Le potenzialità di questa app sono quindi numerosissime e potrebbe diventare, come già accaduto per gli altri social da Facebook a Instagram, un posto che offre ricche occasioni di nuovi business, soprattutto per il settore dell’influencer marketing. Dopo il boom nel target di élite, l’app starebbe corteggiando diversi influencer, segno che questo è solo l’inizio dell’ennesima rivoluzione social, che stavolta non passa dalle immagini di Instagram, ma dalla voce dei suoi iscritti. Non resta quindi che attendere la diffusione di Clubhouse per vedere gli effetti che avrà sul business e nel marketing.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...