Home Page Business

CCIAA Torino: voucher per la formazione digitale

Lo stanziamento di 160 mila euro servirà per finanziare i percorsi di formazione e aiutare le imprese ad affrontare il cambiamento. Ecco i dettagli

DATA APERTURA dal 12 ott 2020 al 19 ott 2020
regione Piemonte

La ripresa dall’emergenza Covid-19 passa anche attraverso l’acquisizione di nuove competenze professionali, utili per la crescita e competitività aziendale. Tra queste spiccano quelle legate alla sicurezza sul lavoro e alle tecnologie ICT. La Camera di Commercio di Torino, per aiutare le imprese della propria circoscrizione a maturare conoscenze utili, vuole finanziare tramite la concessione di voucher, percorsi di formazione di vario tipo. Possono accedere le micro, piccole e medie imprese torinesi, indipendentemente dal settore. Si tratta di una misura importante per accompagnare le realtà imprenditoriali verso il cambiamento.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Bando per la concessione di voucher alle imprese per la formazione di competenze per gestire l’emergenza e il rilancio produttivo – Anno 2020
  • A chi è rivolto il bando: MPMI di Torino e Provincia
  • Fondi disponibili: 160.000 €
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Torino
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 12 ottobre 2020 al 19 ottobre 2020

Obiettivo e fondo stanziato

La Camera di Commercio di Torino con questo bando vuole incentivare lo sviluppo di competenze necessarie a rendere le aziende più competitive e facilitare la loro ripartenza nella fase post-emergenziale del Covid-19. In questo modo, desidera anche assumere un ruolo attivo nello sviluppo del sistema economico locale. L’azione è particolarmente importante adesso che la pandemia ha prodotto una crisi produttiva e occupazione ed è necessario integrare nuove competenze focalizzate nella sicurezza sul luogo di lavoro e nella trasformazione digitale. Il fondo messo a disposizione per questa misura è di 160.000 €.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità locale nella circoscrizione della Camera di Commercio di Torino. Inoltre, le aziende interessate devono essere attive, iscritte al Registro delle Imprese e in regola col pagamento del diritto annuale e con gli altri obblighi contributivi e previdenziali. Inoltre, i richiedenti non devono trovarsi in stato di fallimento, liquidazione o altra situazione simile. Non devono poi avere forniture con la Camera di Commercio o beneficiare per le stesse spese presentate di altri contributo per il bando SPRINT della CCIAA di Torino.

Contributo

Il contributo sarà concesso sotto forma di voucher volto a coprire massimo il 70% dei costi ammissibili, fino a un valore massimo di 3.000 €. Le imprese con rating di legalità avranno una premialità di 250€ nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei massimali del regime de minimis.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Spese ammesse dal bando

Le spese ammesse dovranno essere legate a percorsi formativi realizzati dal 1° gennaio 2020 al 31 marzo 2021 su “Formazione delle competenze per le imprese per gestire l’emergenza ed il rilancio produttivo“. Le tematiche specifiche ammesse per ogni corso sono la sicurezza, lo smart working, le competenze strategiche post emergenza (per esempio lo sviluppo di canali di marketing digitale, e-commerce, uso di software per la gestione finanziaria etc.) oltre a formazione specifica per acquisire certificazioni di competenze digitali.

Termine di scadenza

Le domande di partecipazione possono essere inviate dalle ore 9:00 del 12 ottobre 2020 alle ore 12:00 del 19 ottobre 2020, salvo esaurimento del fondo disponibile prima di tale data.

Procedure e invio domanda

La domanda di partecipazione e tutta la documentazione disposta dal bando devono essere inviate esclusivamente in via telematica attraverso lo sportello “Contributi alle Imprese” del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, accessibile al seguente indirizzo: http://webtelemaco.infocamere.it. Per accedere al sistema occorre compiere la procedura di registrazione, che viene convalidata in 48 ore lavorative.

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

Inoltre, le domande dovranno essere dotate di firma elettronica sulla domanda di partecipazione. La modulistica sarà disponibile nell’apposita pagina web della Camera di Commercio Torino a partire dal 5 ottobre 2020. Ogni impresa può presentare una sola domanda.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande saranno valutate tramite procedura a sportello, ovvero secondo l’ordine cronologico di presentazione. L’istruttoria si conclude entro 60 giorni dalla presentazione dell’istanza, quando verrà adottato il provvedimento di adozione o diniego del contributo. L’esito dell’istruttoria viene pubblicato sul sito della Camera di Commercio di Torino entro il 21 dicembre 2020.

Le imprese sono tenute al rispetto delle condizioni previste nel bando, fornire informazioni chiare e veritiere, attenersi a tutte le disposizioni e gli obblighi pubblicati nella misura, pena la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e la modulistica si possono consultare e scaricare dal sito web della Camera di Commercio di Torino.

Per informazioni legate al bando è possibile scrivere un’e-mail al seguente indirizzo: scuola.lavoro@to.camcom.it.

Per problemi legati all’uso della piattaforma web e l’invio della domanda è possibile contattare il Contact Center di Infocamere al seguente numero di telefono: 049 2015215.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...