Home Page Business

CCIAA Sondrio: 500 mila euro per lo sviluppo della competitività delle PMI

L'obiettivo è incentivare la ripresa delle aziende, la digitalizzazione e valorizzare il territorio. Ecco come partecipare al bando

DATA APERTURA dal 16 nov 2020 al 15 dic 2020
regione Lombardia

Attrattività Valtellina è il bando della Camera di Commercio di Sondrio mirato ad aumentare la competitività delle imprese di ridotte dimensioni che operano nella propria circoscrizione. Saranno premiati i progetti innovativi finalizzati sia all’efficientamento energetico o alla digitalizzazione dell’azienda, sia quelli mirati a valorizzare le tradizioni e i prodotti tipici. Con questa iniziativa l’ente camerale intende sostenere le aziende danneggiate o debilitate dall’emergenza sanitaria da Covid-19.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Attrattività valtellina – avviso pubblico di contributi alle imprese
  • A chi è rivolto il bando: Pmi della Provincia di Sondrio
  • Fondi disponibili: 500 mila euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Sondrio
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 16 novembre al 15 dicembre 2020

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è incentivare la competitività delle imprese della Provincia di Sondrio. Le attività a cui verrà concessa l’agevolazione dovranno riguardare l’ammodernamento e la riqualificazione degli spazi e degli strumenti aziendali in ottemperanza alle norme anti-contagio legate al Covid-19. Inoltre, mira a incentivare la nascita di progetti mirati al miglioramento del territorio, alla valorizzazione dei prodotti tipici, riduzione dei consumi energetici e digitalizzazione dei processi aziendali. Le risorse economiche per tale iniziativa ammontano a 500.000 euro.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità operativa nella Provincia di Sondrio, appartenenti a tutti i settori produttivi. Le aziende interessate devono essere attive, iscritte al Registro delle Imprese e in regola col pagamento del diritto annuale. Inoltre, devono avere assolto gli obblighi contributivi e previdenziali.

Contributo

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto del 45% delle spese ammissibili sostenute, che può arrivare al 55% grazie alle premialità. Il contributo massimo è di 9.000 euro ma può aumentare fino a 11.000 euro in seguito all’applicazione di premialità. L’investimento minimo è fissato a 5.000 euro. Gli interventi devono essere realizzati obbligatoriamente nella Provincia di Sondrio.

Spese ammesse dal bando

Sono ammesse le spese sostenute a partire dal 5 ottobre 2020, ma possono essere realizzate fino al 25% delle spese sostenute dal 7 luglio 2020. Le spese devono essere legate al progetto presentato dall’azienda e fare riferimento alle opere edilizie di ristrutturazione e riqualificazione dei locali aziendali, oltre all’acquisto di arredi, lavori di efficientamento energetico e relativi ad adattamenti igienico sanitari dell’edificio. Inoltre sono ammesse le spese per l’acquisto di strumenti, impianti e macchinari, ma anche per l’acquisto di brevetti, licenze e software aziendali. Sono ammesse anche le spese per consulenza e formazione legate alla digitalizzazione dell’azienda e spese tecniche per la progettazione degli interventi.

Termine di scadenza

Le domande devono essere presentate dalle ore 10.00 del 16 novembre 2020 fino alle ore 24.00 del 15 dicembre 2020.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Procedure e invio domanda

Le domande e tutta la documentazione richiesta devono essere inviate esclusivamente in modalità telematica attraverso lo sportello “Contributi alle imprese” del sito web del Registro Imprese. Il modulo di domanda deve essere convalidato tramite firma digitale.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande sono valutate tramite procedura valutativa a sportello, cioè in base all’ordine cronologico di trasmissione. Le istanze verranno sottoposte a istruttoria formale che mira a verificare la completezza della documentazione richiesta. Eventuali domande incomplete dovranno essere integrate con la documentazione necessaria richiesta dall’ufficio competente.

Dopo l’istruttoria formale, si passa a quella valutativa: sono ammesse le domande che superano il punteggio minimo di 3 punti. Verranno valutate poi le premialità. Alla fine della procedura, l’ufficio competente comunica l’esito ai richiedenti. I beneficiari sono tenuti a inviare la rendicontazione delle spese ammissibili sostenute per ottenere l’erogazione del contributo.

L’agevolazione è revocata qualora il progetto non venga realizzato, nel caso in cui sia riscontrata la mancanza dei requisiti di ammissibilità, nel caso in cui non si superi l’investimento minimo, nel caso in cui le imprese beneficiarie violino gli accordi.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e gli allegati possono essere consultati e scaricati dal sito web della Camera di Commercio di Sondrio.

Per informazioni è possibile contattare il Punto informazioni della Camera di Commercio di Sondrio al numero 0342527111.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...