Home Page Business

CCIAA Sassari: incentivi mirati al commercio di prossimità

L'obiettivo è favorire la rinascita dei negozi di quartiere grazie a contributi per la realizzazione di e-commerce e piani di proximity marketing

DATA APERTURA dal 30 dic 2020 fino ad esaurimento fondi
regione Sardegna

Le imprese e i negozi di quartiere rappresentano risorse importante per il tessuto imprenditoriale dei singoli territori. Purtroppo, durante la pandemia tali esercenti sono stati messi a dura prova. Il commercio di prossimità rappresenta una valida occasione di rinascita. Questo modo di operare mira a trovare nuove soluzioni per permettere alle persone di acquistare nei negozi della propria città, magari affidandosi a modi alternativi di comprare: parliamo dell’e-commerce, delle prenotazioni via app oppure del click-and-collect, cioè la prenotazione online e il ritiro in negozio. Il bando della Camera di Commercio di Sassari mira a incentivare queste soluzioni, fornendo un co-finanziamento a tutte le imprese del territorio interessate.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Bando per la concessione di co-finanziamenti per progetti a supporto del commercio prossimità
  • A chi è rivolto il bando: CCN e Associazioni della CCIAA di Sassari
  • Fondi disponibili: 200 mila euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Sassari
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 30 dicembre 2020 fino a esaurimento fondi

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo dell’iniziativa è incentivare l’organizzazione di iniziative legate al commercio di prossimità da parte di gruppi di imprese. In particolare, si vuole incentivare la coordinazione tra negozi e artigiani. In tal modo si vuole favorire la rinascita del centro urbano e di altri spazi a forte vocazione commerciale. In particolare, si vogliono incentivare soluzioni di acquisto alternative (come l’e-commerce, la consegna a domicilio, la prenotazione via app o il click and collect) alla visita in negozio, diventata difficoltosa durante la pandemia.

Le risorse stanziate ammontano a 200 mila euro.

Soggetti interessati

Possono partecipare i CCN, ovvero i Centri Commerciali Naturali con sede legale e operativa nel Nord Sardegna. Inoltre, possono presentare domanda le associazioni di imprenditori con sede nella circoscrizione della Camera di Commercio di Sassari operanti nel settore commercio e artigianato. Non possono partecipare le imprese in forma singola. Al momento della presentazione della domanda occorre indicare l’azienda Capofila del progetto.

Contributo

L’agevolazione consiste in un contributo volto a sostenere il 50% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di 40 mila euro. Ma è possibile ottenere un contributo del 65% nel caso in cui il progetto sia presentato da più CCN o associazioni.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Spese ammesse dal bando

Sono ammessi i progetti di marketing urbano e commerciale, in particolare quelli mirati alla rinascita del centro città e altri contesti a forte vocazione commerciale. Tali progetti possono coinvolgere anche altri soggetti, come attori culturali e sociali. I progetti devono prevedere l’avvio di e-commerce o l’attuazione di forme d’acquisto alternative al negozio fisico, in modo da incentivare la comunità ad acquistare presso le attività imprenditoriali del territorio. In questo modo, si offre alle persona la possibilità di fare acquisti anche senza doversi recare fisicamente in negozio.

Tra le spese ammissibili troviamo quelle per la comunicazione, quindi tutte le azioni di digital marketing, la creazione di strumenti digitali e servizi annessi, tra cui lo sviluppo di e-commerce o app finalizzate al commercio di prossimità, iniziative di animazione urbana, come l’organizzazione di itinerari tematici in città, spettacoli e altri eventi volti a richiamare le persone in centro (nei limiti delle normative anti-Covid).

Termine di scadenza

Le domande possono essere presentate dal 30 dicembre 2020 fino a esaurimento di fondi.

Procedure e invio domanda

Le domande e tutta la documentazione richiesta si possono inviare esclusivamente in via telematica all’indirizzo PEC: cciaa@ss.legalmail.camcom.it. Occorre presentare anche un progetto con tutte le attività previste e relative spese previste.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande verranno gestite tramite procedura valutativa a sportello, cioè in base all’ordine cronologico di arrivo delle istanze. L’istruttoria verrà curata dall’Ufficio Progetti UE e Strategici. L’importo del co-finanziamenti varia in base al numero di imprese coinvolte nel progetto. Alla fine della procedura, sarà l’ente a informare i candidati via PEC sull’esito. Dopo aver ricevuto la comunicazione positiva, i beneficiari possono chiedere l’erogazione anticipata di una parte del contributo (massimo il 30% del totale). Il resto verrà saldato previa trasmissione della rendicontazione.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Eventuali dichiarazioni inesatte, mendaci o altre violazioni degli accordi e degli obblighi, comportano la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il regolamento completo e tutti gli allegati possono essere consultati e scaricati dal sito web della Camera di Commercio di Sassari.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi alla Dr.ssa Antonella Viglietti, referente Ufficio Progetti UE e Strategici di Sassari, al numero telefonico +39 079 2080 222 o alla seguente e-mail antonella.viglietti@ss.camcom.it.

Per tutte le comunicazioni ufficiali si rimanda invece all’indirizzo PEC sopraccitato: i messaggi dovranno avere nell’oggetto la seguente dicitura: PROGETTI DI RIORGANIZZAZIONE DEL COMMERCIO DI PROSSIMITÀ.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...