Home Page Business

Camera di Commercio Avellino, contributi alle PMI per ripartire in sicurezza

Le imprese della provincia di Avellino possono accedere al contributo per il sostegno delle misure anti-contagio da Covid-19

DATA APERTURA dal 4 mag 2020 al 30 sett 2020
regione Campania

Dal 4 maggio 2020, le imprese italiane sono impegnate nella gestione della Fase 2: gradualmente tutti gli esercizi potranno riprendere ad operare e produrre, dotandosi di tutte le misure necessarie a contenere il contagio.

Oltre alla sanificazione degli ambienti, sarà necessario dotarsi di tutti i DPI previsti dalle autorità. La Camera di Commercio di Avellino ha stanziato un fondo di 100mila euro per sostenere economicamente le micro, piccole e medie imprese del territorio durante il delicato periodo di “convivenza col virus”. Il bando coprirà metà delle spese sostenute dalle aziende per mettere in sicurezza i locali e proteggere personale, fornitori e clienti.

Riassunto bando Camera di Commercio Avellino

  • Nome del bando: Bando per la concessione di contributi alle PMI per l’adozione in azienda delle misure di sicurezza anti-contagio da Covid-19 anno 2020
  • A chi è rivolto il bando: imprese con sede legale e operativa nella provincia di Avellino
  • Fondi disponibili: 100mila euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Avellino
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio presentazione domande: 4 maggio 2020. Data fine presentazione domande: 30 settembre 2020

Obiettivo e fondo stanziato

La Camera di Commercio di Avellino con questo bando si impegna a supportare le PMI della provincia ad affrontare la Fase 2 dell’emergenza sanitaria da Covid-19. In particolare, le imprese si dovranno impegnare per adottare le misure anti-contagio all’interno delle proprie sedi operative: dalla sanificazione degli ambienti, fino alla dotazione dei DPI per tutti i dipendenti, oltre alle soluzioni per proteggere fornitori e clienti. Per sostenere tali interventi è stato stanziato un fondo di 100 mila euro.

Soggetti interessati

Sono ammesse al contributo le micro, piccole e medie imprese con sede legale ad Avellino e provincia. I richiedenti dovranno essere iscritti al Registro delle Imprese ed essere in regola col diritto camerale e gli altri obblighi contributivi. Inoltre, le imprese non devono essere sottoposte a liquidazione, fallimento, scioglimento o altra procedura concorsuale.

Contributo

L’agevolazione è costituita da un contributo pari al 50% delle spese ammissibili sostenute fino ad un massimo di 2mila euro. L’importo minimo delle spese ammissibili è di 1000 euro.

L’importo massimo delle spese sostenute per adeguare il DVR o DUVRI è di 1.000 euro, per il relativo contributo massimo di 500 euro.

L’importo massimo delle spese per l’acquisto di dispositivi per sanificare gli ambienti di lavoro è di 3mila euro, per un contributo massimo di 1.500 euro.

Spese ammesse dal bando

Sono ammesse al contributo le seguenti spese sostenute a partire dal 31 gennaio 2020:

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

  • Sanificazione degli spazi aziendali – dagli uffici ai reparti produttivi – e di tutti gli apparecchi e strumenti usati: schermi, tastiere, computer.
  • Acquisto di dispositivi di protezione individuale pensati per contrastare la diffusione del Covid-19, come mascherine, guanti, occhiali, tute, ma anche dispenser per igienizzanti e strumenti per misurare la temperatura a distanza.
  • Installazione di divisori in plexiglass o altro materiale, e altri strumenti per favorire il distanziamento e assicurare la protezione di tutti i dipendenti e clienti dell’azienda.
  • Aggiornamento del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR o DUVRI) in base alle disposizioni per la prevenzione da Coronavirus stabilite dalle autorità.

Le spese per la sanificazione devono essere eseguite da un’impresa di pulizie abilitata per questo tipo di attività.

Termine di scadenza

Le domande possono essere presentate dalle ore 9:00 del 4 maggio 2020 al 30 settembre 2020. In caso di esaurimento dei fondi disponibili prima della scadenza, l’ente può chiudere anticipatamente il bando.

Procedure e invio domanda

La domanda, e tutta la documentazione richiesta, devono essere inviate esclusivamente in via telematica attraverso la piattaforma Telemaco previa autentificazione.

Le linee guida per gestire la procedura si possono consultare sul sito web della Camera di Commercio di Avellino.

La domanda e tutti i documenti devono essere caricati e inviati in PDF e firmati digitalmente. L’impresa dovrà rilasciare anche una PEC per tutte le informazioni ufficiali comunicate dall’ente. La PEC usata dalla Camera di Commercio per tutte le comunicazioni sarà invece la seguente: areaimpresa@av.legalmail.camcom.it

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande arrivate entro i termini di scadenza vengono gestite dalla Camera di Commercio. L’istruttoria si articola in due fasi: pre-istruttoria informatica formale e istruttoria di merito. La prima è finalizzata al controllo dei documenti, la seconda mira a verificare i requisiti di ammissibilità, i costi e la presenza di altri requisiti coerenti con quelli richiesti nel bando.

Le domande ammesse verranno presentate alla fine in una graduatoria. In seguito, la Camera di Commercio eroga il contributo in un’unica soluzione, previa verifica della rendicontazione effettuata dall’azienda beneficiaria. Questa deve essere trasmessa, con le stesse modalità della domanda, ovvero utilizzando la piattaforma Telemaco e selezionando la voce “rendicontazione”.

I soggetti che intendono rinunciare al contributo possono inviare la comunicazione ufficiale alla Camera di Commercio via PEC. Il contributo viene revocato nel caso in cui l’azienda beneficiaria non realizzi l’iniziativa ammessa al contributo, le attività non vengano terminate nei tempi e nei modi previsti, nel caso in cui il beneficiario risulti non in regola con i contributi o nel caso in cui vengano meno altri requisiti ed obblighi richiesti nel bando.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il referente del bando è la Camera di Commercio di Avellino, che può essere contattata per eventuali informazioni e dubbi, attraverso la pagina Contatti del sito istituzionale.

Il bando può essere consultato sul sito ufficiale della Camera di Commercio.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...