Home Page Business

Bergamo: come funziona il bando Sviluppo d'Impresa 2021

L'iniziativa nasce per rafforzare la competitività delle micro, piccole e medie aziende bergamasche. Il fondo è di 628 mila euro. Ecco i dettagli

DATA APERTURA dal 19 feb 2021 al 31 dic 2021
regione Lombardia

Il Covid-19 ha provocato numerose difficoltà nel tessuto imprenditoriale italiano: le aziende devono adattarsi e riuscire a crescere anche in un clima totalmente nuovo, dove le sfide e gli obiettivi sono mutati. Come adattarsi a tale cambiamento? Con l’assistenza e la consulenza mirate allo Sviluppo di Impresa. E questo è l’obiettivo del Bando: far incontrare soggetti attuatori che forniscano consulenza e le aziende che vogliono trovare una strada per raggiungere nuovamente un equilibrio e crescere.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Sviluppo d’Impresa edizione 2021
  • A chi è rivolto il bando: MPMI Bergamo e Provincia
  • Fondi disponibili: € 628.000
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Bergamo
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 19 febbraio al 31 dicembre 2021

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è incentivare lo sviluppo delle micro, piccole e medie imprese che abbiano sede in Italia e almeno una unità operativa nella Provincia di Bergamo. Il fondo stanziato è di € 628.000 e verrà usato per realizzare interventi di assistenza e consulenza, non collegati al settore della produzione primaria agricola. Con questa iniziativa si intende tutelare il tessuto imprenditoriale e fornire gli strumenti necessari per migliorare la competitività.

Soggetti interessati

Possono partecipare in vece di “soggetti attuatori” le imprese in forma singola o associata, con almeno una sede operativa a Bergamo e Provincia, che sono qualificate nel dare consulenza e che devono candidarsi per l’accreditamento presso la Camera di Commercio di Bergamo. Per quanto riguarda le aziende beneficiarie di tali servizi, anch’esse devono avere sede legale in Italia e almeno una sede operativa a Bergamo e provincia, regolarmente iscritte al Registro delle Imprese dell’ente camerale. Chi è interessato al sostegno può contattare direttamente un soggetto attuatore accreditato dall’elenco disponibile sul sito della Camera di Commercio.

Contributo

La Camera di Commercio corrisponde ai beneficiari un voucher pari a quanto richiesto dai soggetti accreditati. Per esempio, sarà possibile avere un contributo di 70 € per ogni ora di consulenza rilasciata, ma l’importo varia a seconda del servizio. Le attività si devono svolgere entro il 31 dicembre 2021. Il contributo è corrisposto secondo il regime “De Minimis”.

Spese ammesse dal bando

Tra gli interventi ammessi spicca la trasformazione tecnologica, il rafforzamento della cultura digitale, la preparazione per ottenere finanziamenti e investimenti, per migliorare la sicurezza e le condizioni igienico-sanitarie anti-Covid e così via.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Termine di scadenza

Le domande si possono presentare dal 19 febbraio 2021 fino al 31 dicembre 2021 e comunque non oltre l’esaurimento dei fondi disponibili, che verrà comunicato dall’ente camerale.

Procedure e invio domanda

Le imprese devono presentare domanda, usando apposito modulo di adesione, direttamente a uno dei soggetti accreditati presenti nell’elenco ufficiale. Nella domanda, l’impresa dovrà dichiarare la presenza di tutti i requisiti richiesti.

Controlli ed eventuale revoca contributi

La gestione della procedura è affidata al soggetto attuatore. Alla fine della consulenza a favore delle MPMI, a scadenza bimestrale, i soggetti attuatori devono consegnare a Bergamo Sviluppo i documenti richiesti, come la scheda di adesione, i lavori fatti, i documenti di spesa e così via. L’importo del contributo viene erogato dalla Camera di Commercio direttamente al soggetto attuatore. Alla fine dei lavori, il soggetto attuatore dovrà inviare una relazione dettagliata sulla consulenza erogata. La Camera di Commercio è libera di effettuare dei controlli per accertarsi che tutti i doveri e gli obblighi siano stati mantenuti, in caso di violazione si provvede alla revoca del voucher.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutti gli allegati sono disponibili sul sito web della Camera di Commercio di Bergamo.

Il Responsabile del Procedimento è il Direttore di Bergamo Sviluppo Cristiano Arrigoni.

Per ulteriori informazioni sul bando è necessario contattare Bergamo Sviluppo, situata in via S. Zilioli, 2 – Bergamo, al numero di telefono 0353888011 – 0353888032 o via e-mail a sonzognim@bg.camcom.it.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Caricamento contenuti...