Home Page Business

Bando Voucher Digitali I4.0, fondi per le PMI di Terni

Fondo di 70mila euro per le micro, piccole e medie imprese di Terni e provincia che vogliono avviare progetti di digitalizzazione

DATA APERTURA dal 15 giu 2020 al 31 ago 2020
regione Umbria

Il Bando Voucher Digitali I4.0 è legato al Piano Transizione 4.0, ovvero la strategia nata in seguito al Decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 12 marzo 2020. Questa normativa prevede l’istituzione dei Punti di Impresa Digitale (PID) in tutto il territorio italiano. In questo contesto diversi enti si sono impegnati per aiutare le imprese a crescere, digitalizzarsi e diventare sempre più competitive con i mercati esteri, dove l’uso di tecnologie e soluzioni innovative è in crescita. Anche la Camera di Commercio di Terni ha voluto offrire il suo contributo stanziando un fondo di 70 mila euro a favore delle imprese del territorio. È possibile compiere il test online di autovalutazione digitale per comprendere il livello di digitalizzazione dell’azienda e le relative opportunità offerte dal bando.

Scheda riassuntiva bando

  • Nome del bando: Bando Voucher Digitali I4.0 – Anno 2020
  • A chi è rivolto il bando: PMI della Camera di Commercio di Terni
  • Fondi disponibili: 70 mila euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Terni
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio invio domande: 15 giugno 2020. Data fine invio domande: 31 agosto 2020

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è incentivare la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese. Nello specifico, il Bando voucher digitali I4.0 – Anno 2020 prevede due misure, nate con l’obiettivo di favorire la collaborazione tra le aziende del territorio e soggetti qualificati per lo sviluppo di progetti che usano tecnologie legate al piano Transizione 4.0, modelli di business 4.0 e green oriented.

Ulteriori obiettivi sono: incentivare la presenza delle imprese su piattaforme di prenotazione online e di smart payment internazionali e favorire la ricerca di soluzioni che permettono la ripartenza delle attività nel periodo successivo all’emergenza sanitaria. Il fondo stanziato dalla Camera di Commercio di Terni è di 70mila euro.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese che hanno sede e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Terni. Le imprese devono essere attive e iscritte al Registro delle Imprese ed essere in regola col diritto annuale. Non devono essere in stato di fallimento o liquidazione. I fornitori dei servizi non possono essere anche i beneficiari delle misure.

I voucher sono concessi alla singola impresa che richiede il contributo e ogni impresa può presentare una sola domanda: per Misura A o Misura B.

Contributo

L’agevolazione prevede un contributo a fondo perduto pari al 70% delle spese ammissibili. Il contributo non può superare 5.000 euro. Le imprese in possesso di rating di legalità hanno accesso ad una premialità di 250 euro. Il valore minimo dell’investimento per essere ammessi al contributo è di 3 mila euro.

Spese ammesse dal bando

Il bando finanzia le seguenti misure:

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

  • Misura A, progetti presentati da diverse aziende.
  • Misura B, progetti presentati da una singola impresa.

All’interno del bando sono elencate, nell’Elenco 1, le tecnologie ammesse al contributo a cui devono essere aggiunte eventualmente le tecnologie dell’Elenco 2.

Alcune tecnologie dell’Elenco 1 sono: interfaccia uomo-macchina, stampa 3D, robotica avanzata e collaborativa, cyber security e business continuity etc.

Alcune tecnologie dell’Elenco 2 (complementari a quelle del primo elenco) sono: digital marketing, sistemi fintech, sistemi di pagamento mobile e/o online, sistemi EDI, etc.

Sono ammesse le spese per consulenze e formazione ma anche per l’acquisto di beni e servizi legate agli ambiti di intervento e alle tecnologie usate (che devono essere descritte nella domanda). Le spese si possono sostenere dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020.

Termine di scadenza

Le domande di partecipazione possono essere inviate dal 15 giugno 2020 al 31 agosto 2020.

Procedure e invio domanda

Le domande di partecipazione al bando, e tutta la documentazione allegata, possono essere inviate esclusivamente via PEC al seguente indirizzo: cciaa@tr.legalmail.camcom.it.

All’interno della domanda è necessario indicare l’indirizzo PEC presso cui l’azienda vuole gestire le comunicazioni ufficiali.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Per la Misura A è prevista la procedura valutativa a graduatoria secondo il punteggio assegnato al progetto. È prevista un’istruttoria amministrativo/formale e una dei requisiti di ammissibilità tecnica, che viene effettuata da un apposito Nucleo di Valutazione. Al termine della valutazione viene creata una graduatoria in ordine di punteggio dei progetti suddivisa in elenco dei progetti ammessi e finanziabili, elenco dei progetti ammessi ma non finanziabili (per esaurimento delle risorse disponibili) ed elenco dei progetti non ammessi.

Per la Misura B è prevista una procedura valutativa a graduatoria secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda. In questo caso è prevista un’istruttoria amministrativa-formale in cui la Camera di Commercio verifica gli ambiti tecnologici. In seguito alla verifica, vengono create le graduatorie per ciascuna misura.

I beneficiari ammessi al contributo sono tenuti a inviare la rendicontazione delle spese sostenute entro e non oltre il 31 gennaio 2021 per ottenere l’erogazione del contributo. In caso di mancata o difforme realizzazione del progetto, mancata trasmissione della documentazione, rilascio di dichiarazioni false o incomplete, esito negativo dei controlli e altre mancanze da parte dell’azienda beneficiaria (elencate nel Bando) il contributo viene revocato.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutti gli allegati possono essere consultati e scaricati dal sito ufficiale della Camera di Commercio di Terni.

Per informazioni sul bando è possibile contattare l’ente via e-mail cciaa.tr@tr.camcom.it o via PEC cciaa@tr.legalmail.camcom.it.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...