Home Page Business

Mise, al via nuovo bando per la cybersecurity: ecco come funziona

Il Competence Center Cyber 4.0 ha aperto il bando con-finanziare progetti innovativi presentati da aziende italiane. Ecco come partecipare

DATA APERTURA dal 6 apr 2021 al 21 mag 2021
regione

Il Competence Center Cyber 4.0 ha aperto il primo bando mirato a intercettare e valorizzare progetti di cybersecurity. Il Competence Center ha come capofila l’Università La Sapienza di Roma e unisce altri organismi pubblici e privati. I Competence Center sono i centri di competenza riconosciuti dal Ministero dello Sviluppo Economico per promuovere le tecnologie 4.0 in tutta Italia. Il bando si rivolge alle imprese che vogliono presentare e realizzare il proprio progetto innovativo incentrato sulla sicurezza informatica.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Bando 1/2021 per la selezione e il co-finanziamento di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale
  • A chi è rivolto il bando: imprese italiane
  • Fondi disponibili: 1 milione di euro.
  • Ente che eroga il finanziamento: Competence Center Cyber 4.0
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 6 aprile 2021 al 21 maggio 2021

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando aperto dal Competence Center Cyber 4.0 è sostenere economicamente e praticamente la realizzazione di progetti innovativi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale incentrati sulla cybersecurity. I progetti sono selezionati tra quelli presentati da realtà imprenditoriali italiane. Il fondo stanziato ammonta a 1 milione di euro.

Soggetti interessati

Il bando è aperto a micro, piccole, medie e grandi imprese, incluse startup, che possono presentare 2 progetti ciascuna in forma singola o aggregata (anche sotto forma di partenariato). Le aziende devono avere organizzazione stabile e operativa in Italia, iscritte regolarmente al Registro delle Imprese e in pieno possesso dei loro diritti. Possono partecipare anche Università e Organismi di Ricerca come fornitori di beni e servizi.

Contributo

Il contributo è concesso nella misura massima del 50% delle spese totali sostenute per un importo massimo di 200 mila euro per ogni progetto. L’ammontare le sostegno dipende dal tipo di progetto (Ricerca Industriale o Sviluppo Sperimentale) e dalla dimensione dell’azienda candidata. Nel caso in cui l’impresa sia partner di più progetti approvati il contributo massimo previsto è di 100 mila euro.

Spese ammesse dal bando

I progetti innovativi presentati devono riguardare 4 aree tematiche: Cybersecurity, Cybersecurity – Spazio, Cybersecurity – Automotive e Cybersecurity – e-Health.

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!
Scopri come

Il bando finanzia progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale aventi i seguenti obiettivi: promozione dello sviluppo tecnologico e digitale del settore industriale e soprattutto delle piccole e medie imprese; trasferimento di soluzioni tecnologiche e innovative nei processi produttivi; adozione di tecnologie 4.0 in coerenza con quanto stabilito dal Piano Nazionale Impresa 4.0; sostegno alla collaborazione tra imprese e Cyber 4.0 e progetti con ricadute positive su tutto il territorio nazionale.

Tra le spese ammissibili al bando troviamo quelle per il personale, strumentazioni, attrezzature, ricerca contrattuale, brevetti, licenze, spese generali calcolate su base forfettaria del 15% dell’investimento totale.

Termine di scadenza

Le domande possono essere inviate dalle ore 18:00 del 6 aprile 2021 alle ore 14:00 del 21 maggio 2021.

Procedure e invio domanda

La domanda di presentazione e tutta la documentazione necessaria devono essere inviate all’indirizzo PEC dei progetti deve essere inviata all’indirizzo cyber4.0@pec.it. Per convalidare la domanda di presentazione è necessaria la firma elettronica.

Controlli ed eventuale revoca contributi

L’istruttoria delle domande è svolta dagli uffici di Cyber 4.0. Inoltre, il Comitato Scientifico e di Indirizzo individua esperti valutatori, uno per ciascun ambito, che procedono alla valutazione dei progetti proposti. In seguito, vengono stilate le graduatorie dei progetti ammessi non in base a una serie di criteri di valutazione presenti nella apposita tabella del bando (articolo 8). I beneficiari possono richiedere l’erogazione del contributo in un’unica soluzione al termine del progetto oppure in base allo Stato di Avanzamento (minimo 50% dei lavori). Il contributo viene revocato in caso di mancato rispetto delle condizioni di ammissibilità, mancato avvio dei lavori, progetto diverso da quanto concordato e altre violazioni degli accordi presi e delle raccomandazioni del bando.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutta la documentazione possono essere consultati all’interno del sito del Competence Center Cyber 4.0.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’organizzazione al seguente indirizzo e-mail cyber@cyber40.it.

Crea il tuo sito in autonomia!

Scopri come

Caricamento contenuti...