Skip links

L’automotive che avanza, Virgilio Motori dà gas e riparte di slancio

Il canale tematico si rilancia con una nuova veste, nel segno del content marketing e della freschezza. Le parole di Domenico Pascuzzi, Publishing Director di Italiaonline.

Ogni anno sembra che sia finita, nel peggiore dei modi, come diceva il telecronista sportivo un paio di decenni orsono: automotive giù, passa la linea green, sempre più in bici, la crisi si fa sentire, non siamo più negli anni 80, ti ricordi le stagioni dei boom, delle auto-icone… Invece, complice un clamoroso voltafaccia del destino, cinico e bugiardo, che pensa bene di fare comunella con una pandemia, eccola lì, la mitica automobile, la quattro ruote agognata dai 18enni, la quattro porte, magari anche cinque che si riprende la scena e diventa a tutti gli effetti una casa, persino un avamposto protettivo, un rifugio contro i mali della società odierna, quasi un claim pubblicitario riadattato. Di fronte ai visi stupefatti e alle espressioni rapite dalla sorpresa, c’è qualcuno che lo sapeva, che l’aveva detto in tempi non sospetti, che non attende di certo il mutare dei trend, ma che conosce bene lo scorrere delle stagioni del cuore che fanno rima con automotive. Chi? Virgilio Motori, per esempio, il canale tematico dedicato al settore da parte Italiaonline, il quale anticipa più che fare la figura del solito follower e nel mare magnum confuso del momento propone certezze che profumano di restyling. Ne abbiamo avuto conferma grazie a una chiacchierata con Domenico Pascuzzi, Publishing Director di Italiaonline.

Un cambio di registro: perché era il momento giusto per dare una svolta a Virgilio Motori?

«Virgilio Motori ha spesso cambiato pelle e col tempo è diventato un marchio fondamentale per il settore, come testimoniano i dati Audiweb che da almeno un triennio lo mostrano nella top 3, quando non in testa alla graduatoria. Ed era arrivato il momento per dare una spinta in più, per dare vita a una serie di novità che potessero regalare un approccio editoriale ancora più distintivo sul fronte del content marketing, grazie a un mix di attualità e di intrattenimento. Un cambio di marcia dal sapore fresco».

A prima vista quali sono le caratteristiche di questo restyling?

«Il nostro è un brand in cui l’aspetto tecnico rimane sempre in primo piano, ma che ha deciso di mostrarsi in una veste ancora più fruibile e comprensibile. Il racconto diventa fondamentale, soprattutto in un ambito come quello dell’Automotive sempre pronto a innovare e a porre l’utente al centro, come ben sottolineano le ultime tecnologie: connected-car, guida autonoma, soluzioni green, smart mobility, carsharing. C’è il bisogno di raccontarsi, di non trasformare il mezzo a quattro ruote in un’astronave incomprensibile: ecco quindi la volontà da parte nostra di adottare un approccio unboxing, che come sappiamo è una delle ultime tendenze nel marketing. Un esempio immediato: i nostri driver fanno della competenza il loro plus più riconosciuto e naturale, ma con un approccio di scoperta più forte, con un taglio più fresco, giovane».

Diamo una fotografia dell’attuale settore: come si muove l’informazione Automotive?

«Il panorama odierno è polarizzato su due filoni: uno specialistico e l’altro caratterizzato dall’operato degli ormai immancabili influencer. Il nostro punto di vista rappresenta la terza via. Quello che cerchiamo è la connessione sempre più attiva tra brand e utenti. Quindi, l’utilità, il servizio, spiegati, raccontati con una grammatica più sintetica. Un esempio concreto: la nostra Serena Cappelletti – una delle professioniste dell’informazione Automotive più conosciute – e le sue pillole video, tra prove su strada e interviste. Anche per questa voglia di sperimentare e continuare a crescere, Virgilio Motori vanta oggi oltre 3 milioni di utenti unici mensili».

Che cosa accadrà sul fronte pubblicitario?

«L’advertising viene ora offerto su tutto il funnel e può contare su un mix unico che poggia sull’elevata market reach, sui nostri dati di prima parte, sui contenuti, sulla lead generation (performance). E a proposito di news, all’interno delle pagine inseriremo un widget con una live chat e l’obiettivo di ingaggiare l’utente in tempo reale. L’obiettivo è generare, raccogliere e certificare la lead generation. Si tratta di operazioni che creano contatti rilevanti per le case automobilistiche, integrate ai loro CRM. Offriamo insomma una miscela di ingredienti, con il brand che può veramente raccontarsi sulle nostre pagine. Abbiamo una Brand Page, una vera e propria vetrina dedicata al 100% al marchio che la acquista, tra news, appuntamenti, focus, approfondimenti. Poi c’è l’aspetto multimediale, tra eventi, showroom e collegamenti in streaming. Altra novità: lo store locator, uno strumento per localizzare le varie concessionarie».

Virgilio Motori oggi è…

«Sempre più un business partner al fianco dell’azienda che investe sul sito: con il restyling di Virgilio Motori abbiamo compiuto un’operazione verticale su una industry come quella Automotive che presidiamo da sempre molto bene, anche con la nostra concessionaria di pubblicità iOL Advertising».

Fonte: Dailyonline