Ore 18, uniamo l’Italia online: sosteniamo la Protezione Civile - Corporate

Come ogni giorno vi proponiamo un nuovo Ore 18, il nostro spazio che lanciamo alle 18, un’ora cruciale di bollettino della giornata trascorsa, in particolare in questo periodo in cui tutti stiamo fronteggiando l’emergenza Coronavirus. Anche alle 18, noi di Italiaonline rimaniamo aperti virtualmente a tutto il Paese. E anche se #iorestoacasa, noi continuiamo a essere come prima operativi e vicini ai nostri clienti.

Oggi vogliamo parlare dell’ordinanza della Protezione Civile, firmata dal capo dipartimento Angelo Borrelli e a breve pubblicata in Gazzetta Ufficiale, che prevede che, in relazione alla situazione economica determinatasi per effetto delle conseguenze dell’emergenza COVID-19, il Ministero dell’Interno, entro il 31 marzo 2020, disponga il pagamento di 400 milioni di euro ai comuni italiani per i buoni spesa. È una prima e importante misura per far fronte alle emergenze soprattutto dei più bisognosi.

Nelle tabelle che compongono l’ordinanza, è possibile leggere l’importo dei fondi destinati a ogni comune. A Roma, la più popolosa, va la quota maggiore: seguono Napoli, Milano, Palermo, Torino e Genova, fino ad arrivare ai comuni minori ai quali sono destinati 600 euro a testa. Anche se l’ordinanza, come si legge sul sito di Repubblica, “riequilibra i fondi anche in base al reddito medio dei residenti e non dimentica i centri con poche decine di abitanti, stabilendo che in mancanza di risorse i 600 euro a loro destinati – la cifra minima stanziata – vengano sottratti alle grandi città”. A livello di quote per regione, è la Lombardia a ricevere la cifra maggiore, 55 milioni: seguono Campania, Sicilia, Lazio, Puglia, Veneto, Emilia Romagna, Piemonte. Infine, una panoramica sui comuni più colpiti dall’emergenza Coronavirus. Ai due comuni dove si è sviluppato il primo focolaio, ossia Vo’ e Codogno, saranno destinati rispettivamente 42mila euro e 169mila euro, mentre al comune di Alzano Lombardo, che aveva chiesto di essere incluso nella prima zona rossa, vanno 72mila euro. È invece di 357mila euro l’importo per la più popolosa Fondi (Latina), la città più colpita nel Lazio.

Queste azioni sono importanti e necessarie, ma c’è bisogno del sostegno di chiunque di noi.

Italiaonline mette a disposizione la visibilità sui propri siti e portali per dare il via a una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi a sostegno delle attività del Dipartimento della Protezione Civile, per fronteggiare insieme l’emergenza Coronavirus.

Tutti i brand del gruppo in campo, per aiutare il Paese dove c’è bisogno. Uniamo l’Italia online.

COME DONARE

La donazione può essere effettuata usando le seguenti coordinate bancarie:
Banca Intesa Sanpaolo Spa
Filiale di Via del Corso, 226 – Roma
Intestato a Pres. Cons. Min. Dip. Prot. Civ.
IBAN: IT84Z0306905020100000066387
BIC: BCITITMM
Causale: Italiaonline per la Protezione Civile