Ore 18, le novità fiscali nel decreto Liquidità - Corporate

Proseguiamo con Ore 18, il nostro spazio quotidiano che lanciamo appunto alle 18, un’ora cruciale di bollettino della giornata trascorsa, in particolare in questo periodo in cui tutti stiamo fronteggiando l’emergenza Coronavirus.

Anche alle 18, noi di Italiaonline rimaniamo aperti virtualmente a tutto il Paese. E anche se #iorestoacasa, noi continuiamo a essere come prima operativi e vicini ai nostri clienti.

Oggi riassumiamo la circolare pubblicata dall’Agenzia delle Entrate sulle novità fiscali contenute nel decreto Liquidità imprese, con le istruzioni e i chiarimenti sui singoli aspetti delle norme, gli esempi e le FAQ che rispondono ai dubbi più frequenti. Per agevolare i contribuenti, l’Agenzia delle Entrate ha inoltre pubblicato una sezione Emergenza Coronavirus sul suo sito: cliccando, è possibile accedere alle circolari delle varie norme, ai vademecum e alle guide, alle procedure semplificate previste dall’Agenzia per accedere ai servizi fiscali in questo periodo di emergenza.

Questi i punti principali della circolare sul decreto:

-Sospensione versamenti tributari (articolo 18 del decreto): prevede la sospensione dei versamenti fiscali e contributivi dei sostituti d’imposta. Nella circolare è inoltre presente una tabella riassuntiva con le regole per le diverse tipologie di datori di lavoro

-Proroga sospensione delle ritenute d’acconto su redditi da lavoro autonomo e provvigioni (articolo 19 del decreto): la data di proroga è il 31 maggio, con uno slittamento ulteriore rispetto a quanto previsto dal decreto Cura Italia

-Calcolo acconti IRPEF, IRES e IRAP (articolo 20 del decreto), che consente sempre il metodo previsionale per il calcolo degli acconti delle imposte su reddito persone fisiche, reddito delle società e imposta regionale attività produttive

-Proroga consegna modello CU 2020 (articolo 22 del decreto), che fissa nel 30 aprile la nuova scadenza per l’invio della Certificazione unica 2020

-Agevolazioni prima casa (articolo 24 del decreto): è sospesa fino al 31 dicembre 2020 una serie di termini per il riconoscimento del beneficio agevolazioni prima casa

-Assistenza fiscale a distanza (articolo 25 del decreto): contiene le semplificazioni per il rilascio delle deleghe a CAF e intermediari in vista della presentazione del modello 730/2020

-Imposta di bollo fatture elettroniche (articolo 26 del decreto): proroga dei versamenti di imposta di bollo fatture elettroniche con importo inferiore a 250 euro nel seguente modo: per le fatture emesse nel primo trimestre solare, unitamente all’imposta dovuta per il secondo trimestre; per le fatture emesse nei primi due trimestri solari, unitamente all’imposta dovuta per il terzo trimestre

-Credito d’imposta spese acquisto dispositivi di protezione luoghi di lavoro (articolo 30 del decreto): prevede l’estensione del credito d’imposta sanificazione luoghi di lavoro alle spese per l’acquisto di mascherine, guanti e altri dispositivi di sicurezza per proteggere i lavoratori e garantire la distanza di sicurezza interpersonale. Il credito d’imposta è pari al 50% delle spese sostenute nel 2020, fino a un massimo di 20.000 euro.

A questo link il vademecum completo dell’Agenzia delle Entrate che illustra tutte le misure fiscali nel decreto Liquidità.