I TRE SPOT DELLA CAMPAGNA APP PAGINEGIALLE - Corporate

La nuova app PagineGialle, che permette di scegliere tra tantissimi servizi ed eventi con pochi “tap”, è protagonista di una campagna composta da tre spot pubblicitari che saranno proiettati nel corso del Torino Jazz Festival, l’importante manifestazione musicale di cui SEAT Pagine Gialle è sponsor e che avrà luogo a Torino dal 22 aprile al 1 maggio, oltre che resi disponibili sui canali social di SEAT Pagine Gialle, di Italiaonline e del Torino Jazz Festival stesso.

La campagna, ideata dalla creative video agency Antiorario di Milano e diretta dal regista, autore e sceneggiatore Federico Penzo, è composta da tre spot di 15 secondi ciascuno, ognuno dei quali illustra con scenette comiche tre delle principali caratteristiche dell’app PagineGialle:

-il disegno su mappa 3D dell’area di interesse, illustrato nello spot con protagonista un ragazzo alla disperata ricerca di un barbiere fidato in zona;
– il servizio di richiesta di preventivi da parte di professionisti, con dialogo diretto e prenotazione dell’intervento desiderato, illustrato nello spot con protagonista una ragazza alle prese con le difficoltà di un trasloco;
– il servizio di prenotazione dei ristoranti, illustrato nello spot con protagonista un pescatore sfortunato che infine preferisce gustarsi un buon ristorante di pesce.

Tutti e tre gli spot puntano su una comicità rapida e fresca per spiegare la facilità di utilizzo dell’app PagineGialle, scaricabile gratuitamente per iOS e Android, dagli store o dal link seatmobile.paginegialle.it, nella quale convergono in forma digitale le directory SEAT Pagine Gialle, con più di tre milioni di voci consultabili e un database di cinquantamila eventi l’anno.

“Abbiamo recentemente rilanciato l’app PagineGialle trasformandola in un semplice e funzionale strumento digitale, per chi non utilizza più gli elenchi cartacei e per chi ha bisogno di trovare anche in mobilità ciò di cui ha bisogno”, ha commentato Antonio Converti, CEO di SEAT Pagine Gialle e Italiaonline. “Gli spot che la promuovono vogliono esattamente comunicare la freschezza dell’app, che siamo certi conquisterà gli utenti e accrescerà ulteriormente il parco clienti. Al riguardo, siamo molto lieti di poter sfruttare una vetrina di prestigio come il Torino Jazz Festival”.

I link ai tre spot:
Il trasloco
Il barbiere
Il pescatore

 

Credits Antiorario

Account manager: Silvia Ursinetti
Regista: Federico Penzo
Direttore della fotografia: Francesco Speranza
Producer: Claudia Di Lascia
Scenografia: Cristina Panata
Trucco: Elisabetta Flotta