Italiaonline - Rappresentante comune degli azionisti di risparmio

GovernanceOrgani sociali

Rappresentante comune azionisti di risparmio

Nomina

Rappresentante comune degli azionisti di risparmio di Seat Pagine Gialle S.p.A. (ora Italiaonline S.p.A.) per gli esercizi 2016 – 2017 – 2018, è la Dott.ssa Stella D’Atri, nominata dall’Assemblea speciale di tale categoria di azionisti tenutasi il 18 maggio 2016.

Stella D'Atri

Stella d’Atri, nata nel 1977, si é laureata in Economia e Commercio presso la Libera Università degli Studi Sociali Guido Carli a Roma nel 2000 ed è iscritta all’Albo dei Dottori Commercialisti di Milano. Ha maturato un’esperienza professionale in Inghilterra e negli Stati Uniti nel campo dell’informazione finanziaria lavorando presso la Bloomberg L.P.. Ha acquisito il titolo di CFA (Chartered Financial Analyst) nel 2005. Dallo stesso anno è consulente sulle tematiche della governance societaria e sulle dinamiche assembleari per società leader del mercato italiano nonché per gruppi di minorities azionarie.

Competenze

Il Rappresentante comune degli azionisti di risparmio è un’apposita figura a cui è affidato il compito di tutelare gli interessi di tale categoria di azionisti nei rapporti con la Società.

Si applica l’art. 147 del Dlgs 58/98 che rinvia all’art. 2417 del Codice Civile.

Per legge, il rappresentante comune ha la rappresentanza degli azionisti di risparmio, esegue le delibere dell’assemblea speciale e tutela i loro interessi comuni nei rapporti con la Società. Ha diritto di assistere alle assemblee ordinaria e straordinaria della Società, di esaminare il libro soci e il libro delle adunanze e delle deliberazioni assembleari, nonché di ottenere estratti. Ha inoltre la rappresentanza processuale degli azionisti in caso di procedure concorsuali.

Ai sensi dell’art. 6 dello Statuto della Società, al fine di assicurare al rappresentante comune adeguata informazione sulle operazioni che possono influenzare l’andamento delle quotazioni delle azioni di risparmio, al medesimo sono inviate, secondo i termini e le modalità regolanti l’informativa al mercato, le comunicazioni relative alle predette materie.