Dem Marketing: cos'è e come fare campagne dedicate | Italiaonline.it

Quello del Dem Marketing, o Direct Email Marketing, è uno specifico ambito in cui è possibile creare campagne pubblicitarie efficaci con un buon ritorno di investimento. Scopriamo ora insieme di cosa si tratta e come è possibile sfruttarlo per migliorare il business di un’attività.

Direct Email Marketing: cos’è

Con l’acronimo DEM, che sta per Direct Email Marketing, si intende l’insieme delle attività di promozione online che si basano sull’invio di e-mail pubblicitarie verso una lista preselezionata di contatti. A differenza della Newsletter, il Dem Marketing ha uno scopo più prettamente commerciale e ha l’obiettivo specifico di acquisire nuovi clienti e mantenere quelli già acquisiti attraverso tecniche come l’up-selling e il cross-selling. L’invio di una e-mail pubblicitaria nell’ambito di una strategia di Direct Email Marketing, in linea generale, non ha una cadenza costante e ravvicinata come quella della newsletter. Le campagne DEM, inoltre, puntano a ottenere risultati commerciali nel breve periodo.

Come creare una campagna di Dem Marketing

Per poter creare una campagna di Dem Marketing è necessario avere a disposizione una mailing list, cioè un database di persone che hanno conferito il loro apposito consenso scritto alla ricezione di email promozionali. Profilazione, segmentazione del pubblico e targettizzazione sono, mai come in questo caso, requisiti indispensabili per la buona riuscita della campagna, perché è fondamentale che il messaggio sia indirizzato a un pubblico specifico.

Il successo di una campagna di Dem Marketing, però, dipende anche da molti altri fattori:

  • costruzione del giusto messaggio a livello creativo, sia dal punto di vista testuale che grafico;
  • immagini e testi devono essere il più possibile personalizzati;
  • è importante che l’intero design sia responsive, cioè ottimizzato in modo da consentire di leggere la e-mail su tutti i dispositivi, dal desktop allo smartphone;
  • deve includere una call to action significativa, cioè in grado di catturare l’attenzione di chi apre il messaggio per semplicità, chiarezza e immediatezza;
  • analizzare il comportamento dell’utente che riceve il messaggio, dall’apertura e lettura della comunicazione commerciale ai click compiuti, fino ad arrivare all’atterraggio sulla landing page dedicata e l’operazione finale (l’acquisto).

Quali KPI monitorare in una campagna DEM

I kpi da monitorare in ambito Direct Email Marketing sono, principalmente:

  • il CTR (Click-Through-Rate), cioè la percentuale di persone che hanno cliccato su uno o più link contenuti nella email da loro ricevuta;
  • il CTOR (Click-Through-Open-Rate), cioè la percentuale di destinatari che ha cliccato sul messaggio in rapporto al totale di loro che ha aperto l’email almeno una volta;
  • il Conversion Rate, ossia la percentuale di destinatari che clicca su un link contenuto nella email e completa una specifica azione;
  • il Bounce Rate, cioè la percentuale di email inviate ma non consegnate con successo;
  • il tasso di Unsubscribe, la percentuale di utenti che decide di cancellarsi dalla mailing list.

 

La gestione di una campagna di Dem Marketing può essere davvero complessa perché, come abbiamo visto, sono tanti gli aspetti a cui bisogna prestare attenzione. Gli errori sono dietro l’angolo ed il rischio è quello di perdere tempo e denaro. Pertanto, se hai bisogno di aiuto per riuscire a far approdare i tuoi messaggi senza filtri nelle caselle giuste, può richiedere l’aiuto di un consulente Italiaonline.

Ti interessano i nostri prodotti e servizi?

Chiama il numero verde 800 011 411 o inviaci la tua richiesta tramite form per ottenere un preventivo gratuito: un nostro consulente ti ricontatterà al più presto.

Richiedi informazioni