Bing Maps vs Google Maps: quali sono le differenze | Italiaonline

Google Maps è uno dei servizi più popolari tra tutti quelli proposti dalla celebre azienda con base a Mountain View. Forse, però, non tutti sanno che sul web esistono delle alternative altrettanto valide. Una di queste si chiama Bing Maps.

In questa guida scopriremo insieme cos’è Bing Maps e quali sono le differenze tra questo servizio firmato Microsoft e Google Maps, sia a livello di funzionalità che di quantità e qualità delle immagini mostrate agli utenti.

Avendo un’idea più chiara delle caratteristiche distintive dei due diversi servizi, sarà poi più facile procedere alla scelta del sito più adeguato in base alle proprie personali esigenze.

Cos’è Bing Maps

Bing Maps (o Bing Mappe) è un servizio di mappe virtuali offerto dal motore di ricerca Bing di Microsoft, in precedenza conosciuto come Live Search Maps, Windows Live Maps, Windows Live Local e MSN Virtual Earth.

Al suo interno, è possibile navigare e trovare carte stradali per diverse città dislocate in tutto il mondo. Le carte di Bing Maps includono alcuni punti di interesse, come ad esempio le stazioni della metropolitana, gli stadi e gli ospedali. Gli utenti hanno anche la possibilità di esplorare i punti di interesse creati da altri utenti pubblici. Le ricerche degli utenti possono riguardare collezioni pubbliche, attività commerciali, luoghi o persone.

Bing Maps mette a disposizione cinque modalità predefinite di visualizzazione di carte stradali:

  • Road View
  • Aerial View
  • Bird’s Eye View
  • Street Side View
  • 3D View

La modalità di visualizzazione predefinita è la vista stradale, che mostra all’utente immagini vettoriali di strade, edifici e aree geografiche.

Differenze tra Bing Maps e Google Maps

Bing Maps permette la modalità di consultazione “a volo d’uccello“, disponibile per aree più ampie rispetto a Google Maps. La “Visione panoramica” di Bing Maps consente di accedere alla vista aerea per le aree più urbanizzate, cioè le città e le prime periferie. Per accedere all’archivio delle foto aeree basta cliccare con il tasto destro del mouse sulla mappa e scegliere la voce “Visualizza visione panoramica”. Gli utenti di Bing Maps possono accedere alle foto aeree e scorrerle in tutte le direzioni, semplicemente trascinando il cursore.

Google Maps dispone di immagini satellitari di qualità relative a una vastissima superficie della Terra, oltre che di aggiornamenti più frequenti rispetto al diretto competitor. Il servizio di Google effettua il rendering 3D degli edifici appoggiandosi alle risorse della scheda video installata sulla macchina e non consente di accedere direttamente alle foto aeree, disponibili per le principali città e le località più popolose. La possibilità di accedere in maniera diretta al database di Google Maps relativo alle immagini aeree è limitata ai soli sviluppatori.

Se vuoi sfruttare tutte le potenzialità di Bing Maps e/o Google Maps, ma non sai come farlo, puoi richiedere una consulenza a Italiaonline: un professionista risponderà a ogni tuo dubbio.

Ti interessano i nostri prodotti e servizi?

Chiama il numero verde 800 011 411 o inviaci la tua richiesta tramite form per ottenere un preventivo gratuito: un nostro consulente ti ricontatterà al più presto.

Richiedi informazioni