Come creare una newsletter efficace | Italiaonline

La newsletter è uno strumento molto importante per promuovere i propri prodotti e la propria attività. Chi vuole fare marketing online, pertanto, deve necessariamente sapere come utilizzare questo tool che, nel corso degli anni, è riuscito a non perdere la sua “storica” efficacia, grazie al fatto che le e-mail rivestono tuttora un ruolo centrale nella vita quotidiana delle persone. Scopriamo, ora, insieme quali sono i migliori consigli su come creare una newsletter “perfetta”.

Cos’è una newsletter

Con il termine newsletter si intende una e-mail inviata periodicamente a un gruppo di persone che hanno lasciato il proprio indirizzo e hanno manifestato esplicitamente il desiderio di ricevere questo particolare contenuto (generalmente per interesse, bisogno di informazione e/o aggiornamento o necessità di promemoria). Le persone, in qualunque momento, possono comunicare all’autore di non voler più ricevere la newsletter. Così facendo, l’autore sarà tenuto a rimuovere i loro contatti dalla lista dei destinatari.

Per chi si occupa di digital marketing, la newsletter è una preziosa fonte di traffico, al pari dei social network e dei motori di ricerca. Generalmente, a livello pratico, essa si traduce in un testo con link in uscita che rimandano al sito o all’e-commerce dell’attività, ma negli ultimi anni questo strumento è andato via via perfezionandosi e arricchendosi con immagini, grafiche, video e altri contenuti multimediali.

Come creare una newsletter efficace

Il buon esito dell’invio di una newsletter dipende da moltissimi fattori, alcuni dei quali vanno presi in considerazione ancor prima dell’inizio della stesura della newsletter stessa. È il caso, per esempio, della fase in cui si raccolgono i contatti ai quali inviare i propri contenuti.

Come ottenere i contatti a cui inviare la newsletter

Per riuscire a utilizzare in maniera efficace lo strumento della newsletter bisogna prestare particolare attenzione alla fase di raccolta dei contatti.

Solitamente, gli utenti compilano un form presente sul sito. In alcuni casi, questo passaggio può essere incentivato proponendo in cambio all’utente un “dono”, cioè contenuti extra come guide, ebook, report etc. Offrire valore agli iscritti della newsletter è una regola inderogabile se si vuole rendere questo strumento davvero efficace.

Come inviare la newsletter

Una newsletter non si manda da un normale client di posta elettronica. Sul web esistono tanti software specifici per newsletter, che consentono di inviare i propri contenuti a una lista di contatti. Il consiglio generale è quello di effettuare dei test per trovare quello più indicato per le proprie esigenze di business.

Come scrivere una newsletter

Nella maggior parte dei casi, i software per newsletter presenti su internet mettono a disposizione una dashboard con moduli e template modificabili che rendono più facile il “confezionamento” del messaggio.

Ancor prima della stesura della newsletter, però, una particolare attenzione va dedicata alla compilazione del campo “oggetto” della e-mail. Esso, infatti, deve soddisfare alcuni requisiti specifici:

  • deve essere breve, conciso e semplice da leggere;
  • non deve contenere parole che potrebbero essere interpretate come spam;
  • non deve ingannare il contatto sul contenuto della newsletter.

La scrittura della newsletter dipende dalla sua stessa natura: una newsletter, infatti, può essere prettamente informativa e, quindi, avere la forma di un articolo (multimediale) oppure proporre sconti e/o offerte e, pertanto, il testo deve avere una natura più persuasiva.

In linea generale, tra i consigli per scrivere una newsletter efficace spiccano:

  • avere bene in mente il pubblico a cui ci si rivolge;
  • organizzare la newsletter in sezioni diverse dedicate ai vari argomenti affrontati;
  • mantenere uno stile chiaro e uniforme;
  • fornire informazioni accurate e precise per neutralizzare all’origine ogni possibile dubbio del lettore;
  • bilanciare i contenuti tra informativi e promozionali (tendenzialmente, la proporzione “giusta” è 90/10).

Come capire se una newsletter funziona o meno

Una volta scritta e inviata la newsletter, bisogna, poi, dedicarsi alla fase di analisi dei risultati, con l’obiettivo di capire se essa sia efficace o meno. Tra i vari dati da tenere sotto particolare osservazione, a questo proposito, spiccano il numero di iscritti alla newsletter (e le sue variazioni nel tempo), il tasso di apertura delle e-mail e il numero di click ottenuti.

Se ancora ti stai domandando come si crea una newsletter davvero efficace, puoi sciogliere ogni tuo dubbio rivolgendoti al team di professionisti di Italiaonline, che ti aiuterà a fare in modo che il tuo messaggio, confezionato al meglio, approdi senza filtri nelle caselle giuste.

Ti interessano i nostri prodotti e servizi?

Chiama il numero verde 800 011 411 o inviaci la tua richiesta tramite form per ottenere un preventivo gratuito: un nostro consulente ti ricontatterà al più presto.

Richiedi informazioni