Pinterest for Business: strategie per la tua attività | Italiaonline.it

Chi ha un’attività spesso sottovaluta le potenzialità del social network Pinterest. Se si sa come usarlo nel modo corretto e si conoscono le strategie giuste, l’utilizzo di Pinterest for Business – conosciuto anche, più semplicemente, come Pinterest Business – consente invece alle imprese di ottenere molta visibilità. Ecco la guida completa.

Cos’è Pinterest for Business e come funziona

Pinterest è un social network basato sulla condivisione di fotografie, video e immagini (i Pin).

Le persone che utilizzano questa piattaforma (300 milioni di utenti mensili il dato relativo ad agosto 2019) lo fanno, principalmente, per trovare ispirazione e sperimentare nuove idee. Navigando all’interno dei feed, gli utenti hanno la possibilità di cercare argomenti di loro interesse e fare clic sui Pin per scoprire maggiori informazioni.

I contenuti pubblicati da un’impresa possono, pertanto, intercettare facilmente i bisogni delle persone che utilizzano Pinterest, aiutandole a prendere una decisione d’acquisto. Non a caso, come certifica un dato risalente a novembre 2018, l’83% degli utenti settimanali di Pinterest ha effettuato un acquisto dopo aver visto un Pin pubblicato da un’azienda.

Lavorare con Pinterest: come creare un account Business

È possibile creare gratuitamente un account business su Pinterest, accedendo in questo modo ai dati forniti da Pinterest Analytics e ai vari strumenti pubblicitari offerti dalla piattaforma.

Si può collegare l’account aziendale a un account Pinterest personale e convertire un account personale in uno business. Se non si desidera, invece, che l’account aziendale sia collegato a quello personale, è possibile crearlo in maniera indipendente. Basta disconnettersi dall’account personale, andare su pinterest.com/business/create, inserire l’e-mail, la password, il nome e il tipo di attività.

Una volta creato l’account aziendale, è possibile:

  • aggiungere una foto profilo, la posizione e altre informazioni utili sull’attività;
  • verificare l’account e il proprio sito web;
  • creare un negozio per presentare i prodotti acquistabili sul profilo;
  • attivare la funzione di messaggistica per la tua azienda;
  • creare bacheche e aggiungere i widget per aiutare gli utenti a interagire con i vari contenuti.

Lavorare con Pinterest: le migliori strategie per le aziende

È lo stesso social network a fornire alcuni consigli sulle migliori strategie per Pinterest for Business. Per sfruttare a pieno le potenzialità offerte da questa piattaforma e ottenere più visibilità, avere più clienti e vendere di più, bisogna innanzitutto focalizzarsi sui Pin, che devono essere visivamente accattivanti e raccontare una storia interessante. A tal proposito, è importante:

  • scegliere un’immagine che attiri l’attenzione – è consigliabile l’utilizzo del formato 2:3;
  • concentrare l’attenzione sul brand – bisogna evitare immagini astratte;
  • inserire il logo ma in maniera non invadente  non va collocato in basso a destra, dove verrebbe coperto dalle icone di prodotto del social network;
  • contestualizzare i Pin – una possibile strategia è quella di spiegare come possono essere utilizzati i prodotti;
  • aggiungere sovrapposizioni di testo – un contenuto testuale breve e conciso fa risaltare i Pin ed è più facile da leggere su mobile.

Ecco le altre strategie consigliate da Pinterest alle aziende:

  • selezionare contenuti di alta qualità – devono essere pertinenti e pensati in base agli interessi e alle esigenze degli utenti/potenziali clienti;
  • essere coerenti – è importante non pubblicare i Pin tutti insieme, ma distribuirli nel tempo in base a un piano editoriale ben strutturato;
  • scegliere gli argomenti giusti – fondamentale è analizzare il punto di vista dell’utente di Pinterest e capire come si può aiutarlo a prendere una decisione;
  • utilizzare i dati – sia quelli di Pinterest Analytics che quelli forniti dal social network sui contenuti stagionali, le categorie e i segmenti di pubblico;
  • anticipare le tendenze stagionali – può essere utile salvare i contenuti stagionali con 30-45 giorni di anticipo;
  • ottimizzare le pagine di destinazione – è possibile collegare i Pin al sito aziendale, al blog o a qualsiasi altra pagina di internet;
  • scrivere una descrizione completa – bisogna inserire le informazioni più importanti nei primi 50-60 caratteri e includere sempre una call to action;
  • utilizzare hashtag pertinenti per migliorare i risultati di ricerca- evitare gli hashtag ironici;
  • seguire le linee guida del social network – vietato lo spam.

Tra gli obiettivi di marketing previsti per le campagne pubblicitarie su Pinterest for Business ci sono “Consolida la conoscenza del brand”, “Aumenta la brand consideration”, “Incrementa le vendite”. Per raggiungere gli utenti sono disponibili diversi formati di annunci (pin sponsorizzati, pin video sponsorizzati, caroselli sponsorizzati, pin di app sponsorizzati) e diverse opzioni di targeting (per interessi, per parole chiave, di pubblico).

Per fare pubblicità su Pinterest è possibile utilizzare la procedura semplificata di sponsorizzazione o creare la campagna pubblicitaria su Gestione Annunci. Se hai bisogno di un aiuto pratico e/o teorico per sfruttare al meglio Pinterest Business per la tua attività, rivolgiti al team di esperti e professionisti firmato Italiaonline: ti aiuterà a ottenere grande visibilità, grande pubblico e grandi risultati su questo social network.

Ti interessano i nostri prodotti e servizi?

Chiama il numero verde 800 011 411 o inviaci la tua richiesta tramite form per ottenere un preventivo gratuito: un nostro consulente ti ricontatterà al più presto.

Richiedi informazioni