Guida alla scelta degli hashtag su Facebook | Italiaonline

Un argomento sempre molto dibattuto in ambito social media marketing è l’utilizzo degli hashtag su Facebook. L’interrogativo è il seguente: sono realmente utili per la diffusione dei post sul social network? Non esiste una risposta univoca a questa domanda, ma la tendenza generale è quella di considerare gli hashtag meno rilevanti su Facebook rispetto ad altre piattaforme come Instagram e Twitter. Per questo motivo, diventa ancor più complicato su questa piattaforma capire quali siano gli hashtag giusti per raggiungere più pubblico possibile. Ecco una guida completa all’utilizzo degli hashtag su Facebook.

Cosa sono e a cosa servono gli hashtag

Gli hashtag sono parole o frasi precedute dal simbolo cancelletto (#), che, su alcuni social network, consentono di contrassegnare i messaggi con una parola chiave utile a classificarli, rendendoli in questo modo facilmente reperibili agli utenti che mostrano interesse verso quel preciso argomento.

Su Facebook, gli hashtag cliccabili hanno fatto la loro apparizione ufficiale nel 2013, sulla falsariga di quanto già messo in atto su altri social network. Da quella data, quando si clicca su un hashtag inserito in un post, si accede a una pagina che mostra tutti i contenuti pubblicati (e resi visibili) dagli utenti su quel determinato argomento identificato dall’hashtag.

Quando, come e perché utilizzare gli hashtag su Facebook

Come già anticipato, Facebook non valorizza l’utilizzo degli hashtag come, al contrario, fanno Instagram e Twitter, all’interno dei quali queste etichette permettono in maniera più evidente di seguire ed entrare a far parte di un flusso di conversazione su uno specifico argomento.

In alcune situazioni, però, l’utilizzo degli hashtag può rivelarsi particolarmente utile anche su Facebook. Proprio per l’importanza che rivestono gli hashtag su altri social network come Instagram e Twitter, gli hashtag su Facebook possono fornire benefici soprattutto in caso di campagne cross-channel.

Un altro ambito in cui è possibile sfruttare gli hashtag su Facebook è quello relativo ai cosiddetti branded hashtag. Si tratta di etichette in cui è contenuto il nome dell’azienda e che, in questo modo, consentono di dare visibilità al brand e alle sue iniziative social.

Si rivelano, poi, particolarmente utili per le aziende presenti su Facebook quegli hashtag dedicati alla promozione di eventi online e offline.

Per un’azienda che ha deciso di aprire un Gruppo su Facebook, infine, l’adozione di hashtag tematici può semplificare l’organizzazione dei post per gli amministratori e per gli utenti del gruppo stesso.

Come scegliere gli hashtag su Facebook

Scegliere gli hashtag giusti è importante. Al di là dei già citati branded hashtag e di quelli legati a singoli eventi o iniziative, infatti, è molto difficile individuare un hashtag in grado di garantire una visibilità maggiore ai propri post.

Sul web esistono diversi tool che consentono di analizzare i trend degli hashtag su Facebook e sugli altri social network. A tal proposito, però, è importante tenere a mente che quelli che, sulla carta, appaiono come i migliori hashtag su Facebook, spesso, sono anche quelli più inflazionati. Per questo motivo, emergere dal mare magnum di post che li contengono è molto complicato. Può risultare più utile, al contrario, andare a identificare degli hashtag più di nicchia relativi al proprio settore di riferimento che, proprio in virtù della loro maggiore specificità e del loro minor utilizzo, possono offrire risultati migliori in termini di visibilità.

La fase di test è fondamentale: solo analizzando i risultati dei vari post è possibile scoprire se l’utilizzo di determinati hashtag (o, più in generale, l’utilizzo tout-court degli hashtag) è utile a ottenere più visibilità.

Il consiglio generale per chi vuole utilizzare gli hashtag è quello di non abusare di questa feature offerta (ma ancora poco valorizzata) da Facebook. Se ti stai domandando quale sia il limite massimo di hashtag su Facebook, quindi, sei fuori strada: in questo caso vale la legge “less is more” perché, per evitare di creare inutile confusione, è consigliabile limitarsi a 1 o 2 hashtag per post.

Se hai ancora dei dubbi sull’utilizzo degli hashtag su Facebook, puoi contattare Italiaonline: il suo team di esperti e professionisti costruirà per te un piano di comunicazione social su misura, mirato e ottimizzato.

Ti interessano i nostri prodotti e servizi?

Chiama il numero verde 800 011 411 o inviaci la tua richiesta tramite form per ottenere un preventivo gratuito: un nostro consulente ti ricontatterà al più presto.

Richiedi informazioni