Verifica e registrazione dominio: cosa devi sapere | Italiaonline

Procedere alla registrazione del dominio è un passo fondamentale per chi intende creare un sito internet. Prima di completare questo step, però, è necessario verificare che il dominio scelto non sia già stato registrato precedentemente da qualcuno. Andiamo ora alla scoperta di tutte le operazioni da compiere.

Cos’è un dominio e a cosa serve?

Prima di procedere alla verifica dei domini liberi, è importante sapere cos’è un dominio e a cosa serve. Sotto il profilo prettamente tecnico, si tratta di un nome associato a un indirizzo IP fisico su Internet. In senso più pratico, il dominio di un sito web è ciò che compare dopo il “www.” nella barra degli indirizzi e che identifica in maniera univoca il sito internet stesso, consentendo in questo modo agli utenti di accedervi.

Scegliere il nome di dominio giusto per un sito non è facile, ma ci sono alcune regole precise da tenere bene in mente. Affinché esso risulti vincente sia in termini di posizionamento sui motori di ricerca sia per quanto riguarda il “passaparola”, è necessario scegliere un dominio facile da scrivere, da leggere e da memorizzare, oltre che il più specifico possibile. Inoltre, bisognerebbe evitare gli acronimi e i trattini.

Verifica dei domini liberi

In Rete ci sono diversi siti attraverso i quali è possibile effettuare una verifica del dominio, necessaria a capire se esso sia già stato registrato o no da qualcuno in precedenza.

Tra i tool maggiormente utilizzati in tal senso ci sono DrWhois e GoDaddy. Quest’ultimo sito ha un’interfaccia di facile intuizione e consente con pochi click di verificare la possibilità di procedere all’acquisto del dominio scelto (in quanto libero). Inoltre, nel caso in cui il dominio scelto dovesse invece risultare già occupato, il sito fornisce alcuni suggerimenti alternativi (come estensioni diverse o parole simili).

Anche nell’eventualità in cui il dominio dovesse essere libero, è bene assicurarsi che abbia una buona reputazione sul web. Infatti, se in passato esso è stato penalizzato da Google per qualche motivo, per chi lo registra successivamente potrebbe risultare complicato ottenere un buon posizionamento sul motore di ricerca. Su internet, anche in questo caso, esistono piattaforme ad hoc utili per verificare quest’aspetto, come ad esempio l’indicatore di penalizzazioni Website Penalty Indicator.

Come registrare un dominio

Il web offre innumerevoli servizi per registrare un dominio web. È possibile, ad esempio, acquistare pacchetti di hosting con inclusa la registrazione del dominio oppure, in alternativa, registrare solamente il dominio e scegliere un hosting a parte (eventualmente, anche in un secondo momento).

Alcuni servizi di hosting consentono di registrare un dominio in maniera gratuita. Questi domini, però, sono generalmente di terzo livello e non di secondo (cioè www.tuonome.serviziodihosting.it e non www.tuonome.it).

I costi per l’acquisto di un dominio variano in base a diversi fattori, tra cui l’estensione scelta, e ciascuna piattaforma propone il suo prezzo e le sue offerte.

Se non sai come e dove effettuare la registrazione del tuo dominio,  sappi che Italiaonline mette a tua disposizione un team di esperti nella creazione di siti web efficaci e di successo. I nostri professionisti sapranno supportarti al meglio nella scelta del nome di dominio e nella creazione del sito web web più adatto alla tua attività.

Ti interessano i nostri prodotti e servizi?

Chiama il numero verde 800 011 411 o inviaci la tua richiesta tramite form per ottenere un preventivo gratuito: un nostro consulente ti ricontatterà al più presto.

Richiedi informazioni