Italiaonline, taglio del nastro per la Digital Factory | Italiaonline

Italiaonline, prima internet company italiana, ha inaugurato ufficialmente oggi la nuova Digital Factory, centro di eccellenza produttivo digitale con sede a Torino. Alla cerimonia sono intervenuti il governatore del Piemonte Sergio Chiamparino, gli assessori Gianna Pentenero (Regione Piemonte) e Alberto Sacco (Comune di Torino) e l’Amministratore Delegato di Italiaonline Roberto Giacchi.

La nuova struttura, in linea con la strategia di Italiaonline, favorirà la digitalizzazione delle piccole e medie imprese, principale motore di crescita del Paese. Delle 3,7 milioni di PMI italiane, un terzo non ha ancora alcuna presenza online e solo il 12% promuove le proprie attività attraverso pubblicità online . È proprio per rispondere a quest’esigenza che nasce la Digital Factory. Le PMI saranno supportate attraverso un approccio a 360°, a partire dalla creazione di una presenza online, passando dallo sviluppo di siti web ed e-commerce, sino alla gestione di campagne di comunicazioni digitali.

La “nuova fabbrica”, al contempo, creerà nuovi posti di lavoro qualificati, con competenze uniche e all’avanguardia nel panorama italiano, con l’obiettivo di raggiungere un organico di circa 70 persone nel biennio 2020/2021. Ad oggi, sono già 41 i talenti inseriti nella Digital Factory: di questi, grazie alla collaborazione tra Italiaonline e la Regione Piemonte, 28 hanno avuto l’opportunità di partecipare a corsi di formazione specialistica per acquisire le necessarie competenze digitali. Italiaonline sarà così in grado di internalizzare, riportando in Italia e in particolare nel territorio piemontese, competenze e attività ad oggi realizzate all’estero da primarie multinazionali del settore.

“Siamo la casa digitale degli italiani e delle aziende che operano nel nostro paese, ogni giorno più di un utente su due transita sui nostri portali: con questi presupposti, non potevamo che essere noi a realizzate un progetto ambizioso e innovativo come quello della prima vera Digital Factory italiana”, ha commentato Roberto Giacchi, CEO di Italiaonline. “Vogliamo attrarre talenti digitali in un territorio importante come il Piemonte, per aiutare Torino a tornare ad essere un polo tecnologico italiano, collaborando con le Istituzioni e le Autorità locali, a cui va il nostro più sentito ringraziamento per il percorso fin qui intrapreso. Attraverso questo centro di eccellenza, solo nel 2019, prevediamo di internalizzare e riportare in Italia la gestione di circa 200mila presenze online e lo sviluppo di 12mila siti web, con prospettive di crescita importanti anche nel biennio successivo. La Digital Factory rappresenta un passo strategico e significativo per la crescita dell’Azienda e per quella delle PMI che riusciremo a portare online, affiancandole nello sviluppo del loro business”.