GovernanceDocumentazione societaria

Market abuse & Internal dealing

Procedure

La legge 18 aprile 2005 n. 62 (Legge Comunitaria 2004) ha disposto all’articolo 9 il recepimento della normativa europea sugli abusi di mercato (2003/6/CE), disciplinando le fattispecie di abuso di informazioni privilegiate e di manipolazione del mercato e apportando modifiche normative al Testo Unico della Finanza.

La direttiva 2003/6/CE sul market abuse ha avuto quale principale obiettivo quello di incrementare il livello di trasparenza dei mercati finanziari, in particolare attraverso l’imposizione di obblighi comportamentali ed organizzativi ai soggetti che hanno accesso alle informazioni rilevanti. Alla luce di tali indicazioni, il Consiglio di Amministrazione di SEAT Pagine Gialle S.p.A. (ora Italiaonline S.p.A.) (la “Società”) aveva approvato, in data 21 marzo 2006, una serie di documenti con cui dare esecuzione a quanto richiesto dalla normativa e che comprendevano:

  • il “Codice interno di comportamento per il trattamento delle informazioni privilegiate”;
  • la “Procedura per l’istituzione, l’aggiornamento e il mantenimento del Registro dei soggetti aventi accesso ad Informazioni Privilegiate”;
  • la c.d. “Procedura Internal Dealing”.

Fin dal 2006 la Società aveva dunque implementato quanto necessario ai fini del recepimento della direttiva.

La Società ha poi provveduto nel corso del tempo a monitorare l’evoluzione del quadro normativo che, con decorrenza 3 luglio 2016 (sebbene il percorso europeo sia cominciato nel 2014), ha visto dare inizio ad una nuova stagione di riforma della materia. Dal 3 luglio 2016, infatti, trovano applicazione su tutto il territorio dell’Unione Europea, inclusa l’Italia, le nuove disposizioni contenute nel Regolamento (UE) n. 596/2014 (“Regolamento MAR”) recante la nuova disciplina sul market abuse e nella Direttiva 2014/57/UE che ha fornito i criteri cui ispirare la determinazione a livello nazionale delle sanzioni penali in caso di abusi di mercato (“Direttiva MAD II”).

Il Regolamento MAR ha abrogato di fatto la direttiva 2003/6/CE relativa all’abuso di informazioni privilegiate e alla manipolazione del mercato, istituendo per converso un quadro normativo comune e direttamente applicabile in materia, allo scopo di garantire l’integrità dei mercati finanziari dell’Unione Europea, accrescere la tutela degli investitori e la fiducia in tali mercati.

Come nel 2006 la Società ha provveduto a quanto necessario ai fini di un adeguamento interno; di conseguenza il Consiglio di Amministrazione della Società del 6 luglio 2016 ha recepito le novità normative in materie di market abuse, alla luce del Regolamento MAR e della Direttiva MAD II, approvando una serie di modifiche alle suddette procedure che, per l’effetto, sono state sostituite con le seguenti:

  • Linee Guida per il trattamento delle informazioni privilegiate”;
  • Procedura Internal Dealing”.

In particolare, le Linee Guida hanno lo scopo di fornire gli elementi essenziali per:

  • regolamentare le modalità di monitoraggio e circolazione interna delle informazioni privilegiate;
  • regolamentare le modalità di comunicazione al mercato e al pubblico, in conformità alle applicabili disposizioni di legge, delle informazioni privilegiate;
  • disciplinare l’istituzione ed il mantenimento del registro dei soggetti aventi accesso ad informazioni privilegiate.

Modelli di notifica Internal dealing

Sono disponibili i segeunti modelli di notifica e di comunicazione al pubblico delle operazioni effettuate da persone che esercitano funzioni di amministrazione, controllo o direzione e da persone a loro strettamente associate.

Modello di notifica Internal Dealing Antonio Converti

Modello di notifica Internal Dealing Andrea Fascetti

Modello di notifica Internal Dealing Mauro Gaia

Modello di notifica Internal Dealing Andrea Servo

Modello di notifica Internal Dealing Giuseppe Pezzulli

Modello di notifica Internal Dealing Maurizio Mongardi

Modello di notifica Internal Dealing Gabriella Fabotti

Modello di notifica Internal Dealing Gabriella Fabotti

Modello di notifica Internal Dealing Maurizio Mongardi